Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:25 METEO:FIRENZE10°21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 07 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Laura Boldrini racconta la sua malattia: «Ho scoperto per caso il tumore: è stata come un'onda anomala che mi ha travolto»

Attualità venerdì 21 aprile 2017 ore 15:01

Gabriele sta bene ma si nutre solo di liquidi

Si è concluso l'incontro tra Gabriele Del Grande e la delegazione consolare. Il reporter toscano ha potuto anche parlare in privato con il suo legale



ISTANBUL — Gabriele Del Grande sta bene ma è ancora in sciopero della fame e si nutre solo di liquidi. Sospiro di sollievo per tutti quelli che aspettavano con trepidazione l'esito del colloquio tra Gabriele Del Grande il console e l'avvocato. 

Il colloquio si è svolto nel centro di detenzione amministrativa di Mugla, sulla costa egea della Turchia, dove è trattenuto il blogger toscano, fermato il 9 aprile al confine con la Siria.

Ad annunciare che l'incontro è andato a buon fine il ministro degli Esteri Angelino Alfano alla Farnesina. Per ora, secondo quanto è stato spiegato, è però prematuro parlare di un rimpatrio in tempi brevi. 

"Ci risulta che Gabriele stia bene - ha detto il ministro - sta facendo uno sciopero della fame nutrendosi solo di liquidi. Ha comunque l'assistenza di un medico che io ho richiesto e ottenuto dalle autorità turche".

Dopo 11 giorni di fermo in Turchia, dunque, si apre uno spiraglio nella vicenda del documentarista e giornalista toscano, fermato dalle autorità turche durante un controllo al confine con la Siria e da allora senza alcun contatto con l'esterno, salvo una breve telefonata martedì alla famiglia, in cui ha anche annunciato l'avvio di uno sciopero della fame.

Ma una detenzione illegale per Taner Kilic, l'avvocato di Gabriele Del Grande, "Non ci è stata data alcuna informazione su eventuali capi di imputazione nei confronti di Gabriele. La sua detenzione è del tutto illegale. Non c'è nessun impedimento giuridico al rimpatrio, è un provvedimento punitivo". "Abbiamo chiesto di vedere il suo dossier, ci è stato negato. Al momento, il direttore del centro non ha nessuna informazione riguardo a una sua possibile espulsione". 

La notizia dell'incontro ha sollevato anche il padre di Gabriele, Massimo Del Garnde: "Ci hanno riferito che sta bene e attendiamo gli sviluppi dopo la visita del console di stamani, adesso siamo più tranquilli"

Uno striscione con la foto di Gabriele Del Grande, accompagnato dalla scritta ''Gabriele libero'' e ''#iostocongabriele'', è stato appeso dalle finestre di Palazzo Ducale che affacciano su piazza Napoleone a Lucca. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il commissario per l'emergenza Covid Figliuolo: "Sarà un'apertura graduale visto il buon andamento della campagna vaccinale contro il Covid-19"
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità