Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°16° 
Domani 13°20° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 24 ottobre 2019

Imprese & Professioni mercoledì 22 maggio 2019 ore 09:20

​Italiani online più di 3 ore al giorno: il punto sulla rete e sul problema delle fake news

Da quando il web è entrato nelle nostre vite e nelle nostre case, le abitudini e le routine sono cambiate in modo piuttosto veloce.



TOSCANA — C’è stato un tempo durante il quale le persone riuscivano tranquillamente a vivere senza Internet, ma quel tempo oramai sembra distante anni luce. Da quando il web è entrato nelle nostre vite e nelle nostre case, le abitudini e le routine sono cambiate in modo piuttosto veloce.

Oggi il digitale rappresenta il pane quotidiano di molti di noi, e in certi casi appare oramai impossibile fare a meno della rete. Una rete che si dimostra sempre più spesso essenziale, sia per la vita privata, sia per quella lavorativa di milioni di italiani. Eppure bisogna fare il punto su questo argomento, analizzando anche il problema delle fake news.

Come e quanto si usa Internet in Italia

Ci ha pensato il report di WeAreSocial a chiarire molti degli aspetti che legano gli italiani al web, ad iniziare dal dato riguardante il numero di persone connesse ai social network, che superano oramai i 35 milioni di individui.

Inoltre, sempre secondo quest’indagine, in media un cittadino della Penisola trascorre circa 3 ore online, 2 delle quali proprio sui social media. Per quanto riguarda la fruizione dei contenuti multimediali, nonostante la TV sia ancora oggi il canale principale, raddoppiano gli utenti dei servizi in streaming sul web (22%).

Volendo tracciare una panoramica generale, in Italia si collegano circa 55 milioni di persone (92%), e 31 milioni di individui si connettono ai social principalmente da smartphone (52%). Poi è il caso di passare ai dati della total digital audience risalenti a marzo 2019: secondo le analisi, questo mese ha visto un totale di oltre 42 milioni di italiani connessi in rete, per un ammontare superiore alle 87 ore (tre giorni e 15 ore). La media ha visto circa 33 milioni di italiani connessi ogni giorno, con un totale di oltre 3 ore di navigazione da smartphone per utente.

Fra facilità di connessione e fake news

Sintetizzando quanto appena visto, possiamo dire che oggi gli italiani trascorrono sempre più tempo online, anche vista la maggiore disponibilità e facilità di connessione alla rete. Anche quelle abitazioni al di fuori delle tradizionali linee cablate, infatti, possono essere raggiunte dalla rete grazie alla connessione adsl senza fili che alcuni provider come Linkem stanno sviluppando in tutta Italia

Chiaramente il collegamento Internet richiede anche una certa dimestichezza e capacità di interpretazione, visto il problema ancora attuale delle fake news. Le cosiddette “bufale”, infatti, hanno trovato un terreno molto fertile fra le maglie della rete, eppure da sole non possono compromettere quanto di buono fatto dal web.

Soprattutto se si parla in termini informativi, Internet ha di fatto portato una vera “democrazia” in quanto a diffusione e fruizione delle notizie. Inoltre, esistono diverse iniziative che hanno come obiettivo quello di accrescere la capacità interpretativa degli utenti, al fine di insegnare loro a riconoscere le fake news e ad evitare di partecipare alla loro condivisione. Basti pensare alla “tagliola” di Facebook, che ha visto la chiusura di numerose pagine italiane dedite alla pubblicazione di bufale. Anche Google e Twitter hanno sviluppato dei sistemi per limitare le fonti di disinformazione.

In conclusione, da un lato gli italiani sono sempre più “Internet-addicted”, ma dall’altro la lotta contro le bufale non può ancora dirsi vinta.



Tag

Manovra, Fioramonti: "Sono preoccupato, risorse per la scuola sembrano poche"

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità