Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE15°20°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 21 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, Giornata Mondiale delle Api: da piazza del Popolo a Villa Pamphilj arrivano gli «spacciatori» di semi di fiori

Attualità martedì 29 agosto 2017 ore 14:17

La terapeutica pedata nel c... di Pieraccioni

Leonardo Pieraccioni

L'attore e regista invoca su Facebook il ritorno a metodi educativi più severi alla luce della sua esperienza di padre: "Colleghi genitori, uniamoci!"



FIRENZE — E chi l'avrebbe mai detto che sarebbe arrivato proprio da lui, Leonardo Pieraccioni, un appello via social per un rapido ritorno ai metodi educativi di una volta, quelli che comprendevano, in talune circostanze, anche "una terapeutica pedata nel culo" ai figli imbizzarriti. D'altra parte, da quando è diventato padre di Martina, sei anni, la vita dell'attore e regista è cambiata. E, stando a quanto lui stesso racconta, c'è qualcosa che non va nei moderni rapporti fra genitori e prole.

"Signori! Siamo passati da "mio padre mi fulminava con uno sguardo" a "mio padre se dice di no lo fulmino" - scrive Pieraccioni sul suo profilo Facebook - I nostri amatissimi pargoli sin dalla tenera età stanno prendendo dito, mano, braccio e cosce. Sono i cosiddetti scatenatissimi "nativi digitali" ma mi sa che son pure "nativi" più stronzi di un tempo! Imparano velocissimi il nostro limite di sopportazione e sanno che "alla quinta volta di fila che glielo chiedo piagnucolando" noi cediamo. Maleducati per la nostra mancanza di fiato". 

"Babbo - mi ha chiesto seria la mia - ma se io da oggi faccio tutto quello che mi dici, tu mi potresti pagare? - racconta Pieraccioni - La risposta doveva essere un tenero calcio nel culo alla Chinaglia e invece mi è pure scappato da ridere. Due giorni dopo si è lamentata perchè reo di averla portata nel "solito ristorante" due volte nella stessa settimana! Altra pedata nel culo mancata. Il risultato potrebbe essere che il passaggio da "simpatica bambina birichina" a "impertinente ragazzetta stronzetta" sia già scritto. Colleghi genitori, uniamoci!".

Guarda qui sotto il testo integrale del post di Leonardo Pieraccioni


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La donna, accusata di omicidio volontario, lavorava a bordo. L'allarme è stato lanciato dai colleghi che hanno trovato il bambino senza vita
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca