Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 12 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Volo Malta-Treviso in overbooking, dall'altoparlante cercano un volontario disposto a scendere: «Siamo disposti a pagarlo»
Volo Malta-Treviso in overbooking, dall'altoparlante cercano un volontario disposto a scendere: «Siamo disposti a pagarlo»

Attualità venerdì 06 settembre 2019 ore 15:15

Le parole a rischio estinzione salvate in Toscana

Un sondaggio lanciato dal Festival 'Parole in cammino' di Siena per scegliere cinquanta vocaboli da salvare. In testa ci sono "indaco" e "nemesi"



SIENA — In caso di fine del mondo, o anche solo di decimazione del vocabolario italiano, la lista delle parole che in tanti vorrebbero salvare per non impoverire la comunicazione sarebbe molto lunga. Lo dimostra il sondaggio social lanciato dal Festival 'Parole in cammino' di Siena, dedicato alla lingua italiana e alle lingue d'Italia che ha già visto adesioni illustri e numerose. 

Il quesito è semplice: "Se, per assurdo, dovessero scomparire 50 parole della nostra memoria collettiva, perché adoperate sempre meno, quale salvereste? Quale vorreste che non si perdesse". Tra le risposte arrivate finora, ci sono quelle di Sergio Castellitto, che ha scelto "futile", di Franco Di Mare che ha scelto "redimere", di Ilaria Sotis che ha scelto "nemesi", solo per citarne alcune. 

E tra le parole a rischio, spiegano dal Festival, c'è anche "indaco". Perché se al tempo di Dante c'era il colore "perso" tra il purpureo e il nero di certe stoffe provenienti dalla Persia e ora scomparso insieme a quelle stoffe, "il giorno in cui non potessimo più ammirare l'arcobaleno potrebbe scomparire anche la parola indaco, il cui significato ormai sfugge a tantissimi giovani". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno