Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 29 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, tensioni al corteo anarchico per Alfredo Cospito: ferito un poliziotto

Politica giovedì 09 marzo 2017 ore 15:29

Aamps è salva, esplode la gioia di Nogarin

Il tribunale di Livorno ha disposto l’omologa del concordato fallimentare in continuità, di fatto confermando il piano ideato dal Comune



LIVORNO — "E' finita, Aamps è ufficialmente salva", ha esultato il sindaco di Livorno Filippo Nogarin sui social network. 

"Il Tribunale ha infatti disposto l’omologa del concordato fallimentare in continuità, la strada che abbiamo scelto per tirare l’azienda dei rifiuti di Livorno fuori da quella palude di debiti e malagestione in cui l’avevano costretta coloro che hanno amministrato la città prima di noi", ha scritto ancora Nogarin.

La vicenda Aamps, l'azienda municipalizzata che si occupa di raccolta e smaltimento rifiuti, era divenuta di dominio pubblico un anno fa, quando, di fronte ad un quadro debitorio nell'ordine di quaranta milioni di euro, la Giunta pentastellata di Livorno aveva deciso di chiedere al Tribunale, tra le polemiche, l'adesione al concordato preventivo in continuità, cercando di salvare l'azienda, con un piano di rilancio e i posti di lavoro.

Nei mesi successivi anche l'assemblea dei creditori aveva dato l'ok all'operazione e quello di oggi in tribunale è stato l'ultimo dei vari passaggi previsti.

"Quella che ieri era una partecipata schiacciata da debiti e inefficienze, oggi sta cominciando a macinare utili, a modernizzarsi e ciò che più conta a riorganizzarsi al proprio interno.
La strada è ancora lunga ma le basi per il rilancio definitivo sono ottime", ha concluso Nogarin che ha affidato le sue riflessioni ad un lungo post su facebook.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno