comscore
Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 10°22° 
Domani 11°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 10 aprile 2020
corriere tv
Occhiali appannati con la mascherina? Ecco come evitare il problema

Cronaca giovedì 27 febbraio 2020 ore 21:34

Supersequestro in porto, tre tonnellate di cocaina

E' il secondo più grande quantitativo mai sequestrato in Italia. La nave ha attraccato nel porto di Livorno prima di approdare a Marsiglia



LIVORNO — Tre tonnellate di cocaina per un valore record di circa 400 milioni di euro sono stati sequestrati su una nave, proveniente dalla Colombia, che ha attraccato a Livorno prima di dirigersi a Marsiglia.

L'operazione è avvenuta nella più completa riservatezza lunedì scorso nel porto labronico. A seguito di un ordine europeo di indagine diramato dalla procura di Marsiglia, i Carabinieri di Livorno, su delega della direzione distrettuale di Firenze, hanno compiuto una ispezione a bordo di una nave battente bandiera delle isole Marshall, trovando al suo interno un container con dentro tre tonnellate di cocaina occultate a sua volta all'interno di zaini.

I militari hanno così svuotato gli zaini e sequestrato lo stupefacente. Poi hanno riempito nuovamente gli zaini di altro materiale e hanno permesso alla nave di riprendere il largo collocando a bordo delle microspie.

All'arrivo a Marsiglia si sono presentate tre persone che hanno caricato il materiale su un camion trasportandolo in una villa. A quel punto i tre trafficanti sono stati arrestati dalla Polizia francese.

L'operazione è stata illustrata dalla procura di Marsiglia in videoconferenza con il procuratore di Firenze Creazzo e i pm Tescaroli, Paolini e Giunti e i vertici dei Carabinieri livornesi: il comandante provinciale Sole, il comandante del reparto operativo Ago e il comandante del nucleo investigativo Morelli.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità