Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:13 METEO:FIRENZE11°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 29 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Terremoto Juve, Del Piero: «Se torno? Il mio un legame profondo, vedremo»

Cronaca martedì 02 luglio 2019 ore 10:04

Una rete di 750 metri in un tratto di mare vietato

Priva dei segnali luminosi previsti dalla legge, era stata calata tra la testata della Darsena Petroli e l’estremità Nord della Diga della Meloria



La guardia di finanza ha rimosso e sequestrato una rete da posta lunga circa 750 metri, che era stata calata da ignoti in un tratto di mare vietato, tra la testata della Darsena Petroli e l’estremità Nord della Diga della Meloria.

La rete, si legge in una nota delle fiamme gialle, era sprovvista dei segnalamenti luminosi e degli elementi identificativi richiesti dalla legge e quindi pericolosa sia per la sicurezza della navigazione, in quanto non segnalata, che in violazione delle norme che regolano la pesca sportiva e professionale.

L’operazione svolta, rientra tra le molteplici attività che i militari della componente Aeronavale della Guardia di Finanza di Livorno svolgono quotidianamente, per la prevenzione e la repressione di illeciti in materia di polizia economico finanziaria, a tutela dell’economia e della concorrenza leale oltre che di pubblica sicurezza, alla luce dei nuovi e più ampi compiti di polizia del mare attribuiti alla guardia di finanza dalla recente Riforma Madia.

1 -->

La guardia di finanza ha rimosso e sequestrato una rete da posta lunga circa 750 metri, che era stata calata da ignoti in un tratto di mare vietato, tra la testata della Darsena Petroli e l’estremità Nord della Diga della Meloria.

La rete, si legge in una nota delle fiamme gialle, era sprovvista dei segnalamenti luminosi e degli elementi identificativi richiesti dalla legge e quindi pericolosa sia per la sicurezza della navigazione, in quanto non segnalata, che in violazione delle norme che regolano la pesca sportiva e professionale.

L’operazione svolta, rientra tra le molteplici attività che i militari della componente Aeronavale della Guardia di Finanza di Livorno svolgono quotidianamente, per la prevenzione e la repressione di illeciti in materia di polizia economico finanziaria, a tutela dell’economia e della concorrenza leale oltre che di pubblica sicurezza, alla luce dei nuovi e più ampi compiti di polizia del mare attribuiti alla guardia di finanza dalla recente Riforma Madia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono scattate ricerche a tappeto per ritrovare un uomo di cui non si ha più notizia. In campo vigili del fuoco e volontari, unità cinofile e droni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alessandro Canestrelli

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità