Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:FIRENZE23°37°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 24 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Le fiamme avvolgono i boschi intorno a Vieste
Le fiamme avvolgono i boschi intorno a Vieste

Politica venerdì 25 giugno 2021 ore 14:51

Al via la Commissione parlamentare sul Moby Prince

Cercherà di fare luce sulla tragedia del 10 Aprile 1991 di fronte al porto di Livorno. Soddisfazione di Mazzeo per la presidenza affidata a Romano



ROMA — “L’elezione all’unanimità del deputato Andrea Romano come presidente della nuova Commissione di inchiesta Parlamentare sulla strage del Moby Prince - queste le parole di Antonio Mazzeo, presidente del consiglio regionale toscano - e quindi l’avvio dei lavori della Commissione, sono due importanti notizie perché rendono, adesso, più concreta la possibilità di arrivare, come da 30 anni chiedono i familiari delle vittime e la Città di Livorno, a fare piena luce su una delle pagine più oscure della recente storia italiana che il 10 aprile del 1991 costò la vita a 140 persone”.

“La costituzione di una nuova commissione di inchiesta – ha aggiunto Mazzeo – era stata una richiesta, su proposta del consigliere Francesco Gazzetti, avanzata al Parlamento all’unanimità da tutto il Consiglio Regionale, segno che questa esigenza di verità e giustizia sulla Strage del Moby Prince è sentita come prioritaria da tutti i componenti dell’Assemblea legislativa toscana senza distinzioni partitiche. Del resto da tempo la Regione Toscana è impegnata su questa ricerca della verità avendo anche costituito presso la Biblioteca Pietro Leopolda l’Armadio della Memoria per le stragi che hanno colpito la nostra regione dal Moby Prince alla Strage ferroviaria di Viareggio alla Costa Concordia”.

“Per questo motivo – ha concluso il presidente del consiglio della Toscana – vorrei invitare il nuovo Presidente della Commissione di Inchiesta, l’onorevole Andrea Romano, a un confronto presso il Consiglio Regionale al fine anche di verificare se i documenti presenti nella nostra Stanza della Memoria possano essere utili all’importante lavoro che sta avviando”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno