Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE10°17°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 13 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lite Conte-Lautaro, il finto match di boxe ad Appiano

Cronaca mercoledì 17 maggio 2017 ore 15:40

Avvistato Gesù con la croce ma è fra' Biagio

Foto da Facebook

In questi giorni la popolazione lunigianese ha chiacchierato molto sull'avvistamento di una figura, apparentemente conosciuta, lungo la statale



PONTREMOLI — Infatti, l'uomo avvistato lungo il ciglio della strada della Cisa, aveva qualcosa di somigliante a qualcuno di molto noto: barba lunga, un saio scuro, una grossa croce di legno sulla spalla... insomma, non poteva che essere lui!

Proprio per questa somiglianza, tra la gente sono nate burle e simpatiche gag ma, in realtà, questo pellegrino, che sa di somigliare un po' a LUI, ha una missione da portare a termine. 

Come Gesù anche lui si porta appresso il suo fardello, ovvero la croce, lungo quella che una volta era la Via Francigena, un collegamento che univa la Francia, ma anche il resto d'Europa, a Roma e che oggi viene utilizzata sempre più spesso per raggiungere la capitale.

Ma chi è l'uomo/Gesù che stamattina si è fermato a Pontremoli, come in altre zone della Lunigiana, prima di proseguire il suo cammino?

Si tratta di Fra' Biagio, un frate missionario laico che ha fatto un voto, ovvero quello di tramandare la speranza e la carità lungo l'Italia attraversando tutte le regioni con appresso la croce che gravò sulle spalle di Gesù e sulla quale trovò la morte.

Un percorso partito da Palermo, la città che gli ha dato i natali, e nella quale ha iniziato a dedicarsi ai più emarginati come tossicodipendenti, senzatetto e prostitute dopo un periodo di eremitaggio. 

Lungo il suo cammino fra' Biagio ha incontrato tante persone alle quali spera di aver tramandato la voglia di aprirsi in contrasto con quella tendenza, che ultimamente va di moda, di costruire muri. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Regione ha predisposto un calendario che prevede, dal 12 al 15 Maggio, l'apertura graduale delle agende. Ma scarseggiano i posti per i sessantenni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Franco Bonciani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Sport