Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE19°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 20 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
«Inginocchiati o ti sparo»: il video de Il Foglio della lite al ristorante di Albino Ruberti, capo gabinetto di Gualtieri

Attualità lunedì 04 luglio 2022 ore 17:47

Istituzioni e tecnici al capezzale della Laguna

L'assemblea
L'incontro con gli assessori regionali

Siccità, cuneo salino, stato della fauna ittica: la salute dell'ecosistema lagunare al centro di un vertice con operatori e pescatori dell'area



ORBETELLO — Come sta la Laguna di Orbetello tra siccità, cuneo salino, stato della fauna ittica? Un’analisi delle criticità attuali della Laguna, ma anche una prospettiva futura, hanno trovao un punto fermo stamani a Orbetello dove sono giunti in sopralluogo gli assessori regionali all’ambiente Monia Monni e all’economia e turismo Leonardo Marras con la vicepresidente della Toscana Stefania Saccardi.

I vertici regionali hanno incontrato il sindaco Andrea Casamenti ed esponenti di Arpat e Consorzio di Bonifica, il presidente del comitato tecnico scientifico e tutti i protagonisti delle attività in laguna, a partire dai pescatori.

“La situazione è migliorata - ha affermato Monni -, ma resta critica e necessiterà di un costante monitoraggio anche nelle prossime settimane, durante le quali la situazione meteoclimatica non darà tregua. Abbiamo messo in atto tutte le attività possibili per superare questo periodo, grazie anche alla collaborazione con il Consorzio LamMa e con Arpat".

Poi sarà il tempo degli interventi strutturali, tesi a "innalzare la resilienza della laguna, permettendole di affrontare al meglio anche periodi fortemente critici che purtroppo sono sempre più frequenti". In vista la richiesta di risorse al governo.

La vicepresidente Saccardi ha posto l’accento “sull’importanza di fare i conti con eventi climatici come la siccità in questo momento, che non si possono più considerare straordinari ma vanno affrontati in maniera ordinaria". 

"Il grande caldo che ha interessato anche la nostra regione già dall'inizio di Giugno ha reso più complessa una situazione già molto delicata – ha concluso Marras -. La Laguna è un habitat prezioso e delicato che va tutelato dal punto di vista economico oltreché, ovviamente, ambientale, perché qui sono insediate attività produttive importanti per l'area sud della Maremma".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Vento fortissimo, sì, ma differente dalla tromba d'aria per il moto delle correnti e per gli effetti avversi che produce sul territorio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità