Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE23°38°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 16 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Trump e quel «Combattete!»: il momento che cambia la campagna elettorale per tutti
Trump e quel «Combattete!»: il momento che cambia la campagna elettorale per tutti

Cronaca lunedì 29 febbraio 2016 ore 14:45

Eternit abbandonato a tonnellate, azienda nei guai

La Finanza ha sequestrato un'area industriale di 20mila metri quadrati di cui è titolare una società di Carrara che dovrà metterla in sicurezza



CARRARA — Maxi operazione della guardia di Finanza di La Spezia che ha rinvenuto tra i Comuni Sarzana e Castelnuovo Magra 13 tonnellate di materiale di vario tipo, contenente eternit, in un'area industriale abbandonata di 20mila metri quadrati che è stata posta sotto sequestro.

Il complesso, realizzato negli anni Ottanta, era stato inizialmente utilizzato per la lavorazione del marmo. Poi, nel 2012, era diventato di proprietà di una società di Carrara.

Con il passare del tempo, il materiale di rivestimento del capannone principale, composto da eternit, ha iniziato a degradarsi fino allo sgretolamento. Il sindaco di Castelnuovo ha quindi emesso un'ordinanza che obbliga la società di Carrara a rimuovere i rifiuti pericolosi e a rimettere in sicurezza l'area entro 30 giorni.

Oltre al complesso industriale, le Fiamme gialle hanno sequestrato atri 2 edifici, un grosso quantitativo di lastre in frantumi della tettoia del capannone principale, 10 tonnellate di marmo e 40 tonnellate di altri beni aziendali.

I tre responsabili dell'azienda di Carrara, due siriani e un libanese, sono stati denunciati per omissione di lavori in edifici abbandonati e per abbandono e deposito di rifiuti pericolosi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno