Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:00 METEO:FIRENZE19°29°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 02 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tamberi e Jacobs i piedi sulla sedia, l'emozionante discorso ai compagni

Cronaca domenica 17 dicembre 2017 ore 11:35

Sei anni di galera per lo stupratore

Immagine di archivio

Nel 2009 il giovane di 28 anni violentò una ragazza. E' stato rintracciato in Lucchesia e arrestato



MONTALE — Dovrà scontare più di sei anni di carcere il giovane operaio di 28 anni di origini albanesi accusato di violenza sessuale aggravata da minacce nei confronti di una ragazza. I fatti risalgono ad alcuni anni fa.

I carabinieri di Montale, in collaborazione con quelli di Capannori, hanno rintracciato lo stupratore nella cittadina della Lucchesia, dove si aggirava da qualche tempo.

Il giovane, già residente a Montale e ora domiciliato a Porcari, era stato colpito da un ordine di carcerazione per lo stupro avvenuto a febbraio del 2009 quando, insieme a due connazionali, aveva attirato nei giardinetti di piazza Aldo Moro ad Agliana, con la scusa di dover parlare di una cessione di stupefacenti non saldata, una ragazza allora 25enne di Pescia, violentandola.

La vittima era stata poi pesantemente minacciata per dissuaderla dal denunciare la violenza, ma la ragazza, che dovette ricorrere alle cure del pronto soccorso dell'ospedale di Pistoia, si recò subito dai carabinieri di Agliana. 

Il 28enne, dopo la formalizzazione dell'arresto, è stato trasferito nel carcere di Pistoia dove dovrà scontare sei anni e sei mesi di reclusione.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Forte vento di libeccio e mare in condizioni critiche si sono rivelati fatali per un ragazzo che è morto nelle acque di Cala del Leone
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

QUI ambiente

Cronaca

Attualità

Sport