Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:58 METEO:FIRENZE8°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 06 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il crollo degli edifici ore dopo il sisma in Turchia: i video ripresi con gli smartphone

Lavoro giovedì 06 agosto 2015 ore 16:29

Vertenza Tnt, nessun licenziamento

Trovato l'accordo con il Ministero del lavoro. Il sindacato: “Conclusione positiva della vertenza, ruolo centrale della contrattazione”



FIRENZE — Si è svolto l’incontro convocato dal Ministero del Lavoro per la procedura di mobilità aperta dall’Azienda TNT GE il 23 giugno 2015 a seguito del mancato accordo in sede di associazione datoriale. 

La vertenza, dopo le mobilitazioni delle scorse settimane, tra cui quella dei lavoratori dei punti di Calenzano, Pisa e Empoli che conta circa 500 lavoratori per TNT tra diretti e indiretti, si è conclusa con l’accordo ministeriale che prevede: inanzitutto la concessione della Cassa integrazione in deroga che inizierà il 1° settembre, per 4 mesi, fino al 31 dicembre 2015 e interesserà nel complesso per via della rotazione 639 lavoratori, gli esuberi dichiarati inizialmente dall’Azienda di 239 unità sono ridotti a 223.

Poi l'accordo prevede la mobilità con l’unico ed esclusivo criterio della non opposizione, ovvero volontaria ed incentivata, anche per i lavoratori fuori dal perimetro; la ricollocazione dei lavoratori e l’outplacement per coloro che volontariamente usciranno. Inoltre si è siglato un accordo a latere fra le organizzazioni sindacali e l’Azienda TNT per la gestione di questa fase che prevede: la disponibilità di posti per la ricollocazione pari a 50 unità lavorative di cui 41 part-time, oltre ad altre attività che saranno individuate con il confronto territoriale/filiale con le organizzazioni sindacali ed RSA; le indennità per chi si trasferisce volontariamente e/o trasforma il rapporto di lavoro da Full-Time a Part-Time; gli incentivi economici per esodo volontario.
Le Segreterie Nazionali e Regionali di categoria (Cgil, Cisl, Uil) e la delegazione sindacale ritengono “che l’accordo salvaguardi il lavoro e i lavoratori, infatti nessun licenziamento verrà effettuato e, fra l’altro, in una fase molto delicata dell’Azienda, dovuta al processo di acquisizione da parte di Fedex. Si è affermato con la conclusione positiva della vertenza il ruolo centrale della contrattazione sindacale che ha contrastato un approccio aziendale poco consono alle normali relazioni industriali”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il violento impatto ha coinvolto un'auto e un furgoncino. Due tra i feriti sono in condizioni più serie. Altri incidenti a Sinalunga e a Lucca
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Toscani in TV

Cronaca

Attualità