Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 12° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 15 novembre 2019

Attualità mercoledì 11 febbraio 2015 ore 19:25

Parrini "Sì al confronto con Sel ma senza sconti"

Il segretario regionale del Pd definisce "immotivatamente irrequieti" i dirigenti di Sel e dichiara: "La stagione delle intese pasticciate è finita"



FIRENZE — "Ai dirigenti locali e regionali di Sel, in questi giorni immotivatamente irrequieti, ricordo con garbo che ci si allea per governare insieme se si è d'accordo sulle cose fondamentali - scrive in una nota Dario Parrini - Il Pd a vocazione maggioritaria ha per fortuna messo alle proprie spalle la stagione infelice delle intese pasticciate e di facciata basate su formule vaghe e contraddittorie". 

"Il confronto con Sel ci sarà e sarà rispettoso, aperto, né affrettato né superficiale - prosegue il segretario del Pd Toscana - È evidente fin d'ora che relativamente alla credibilità e alla coerenza del programma non potrà esserci alcuno sconto. Su infrastrutture, riduzione della spesa pubblica e della pressione fiscale e burocratica, riorganizzazione delle politiche sociali e sanitarie, politiche per il lavoro e per le imprese, riforma dell'assetto industriale dei servizi pubblici locali noi abbiamo indicato con nettezza le nostre posizioni e intenzioni e le nostre priorità, che riteniamo fondamentali per il futuro della Toscana". 

"Ci misureremo su questi temi, non su cose astratte, che non importano ai cittadini - conclude Parrini - Serve una linea di serietà e di chiarezza. Perché serietà e chiarezza sono a ogni livello le basi indispensabili del buongoverno".



Tag

Il Vesuvio dall'alto, bellezza e vergogna: 30mila abusi edilizi nel parco nazionale

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Lavoro