Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 30 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
I consigli estetici di De Luca a Bonaccini: «Lo voto, ma spunti quella barba e si tolga gli occhiali a goccia»

Attualità martedì 22 novembre 2022 ore 15:00

Via libera al ripristino del viadotto sulla Sr 445

Il ponte di San Donnino nel territorio comunale di Piazza al Serchio è chiuso al transito sia veicolare che pedonale dallo scorso 28 Giugno



PIAZZA AL SERCHIO — La Regione Toscana ha dato il via libera allo stanziamento straordinario di 900mila euro che servirà per la riapertura del Ponte di San Donnino, l’infrastruttura della Provincia di Lucca. Lo scorso Giugno il viadotto, inaugurato nel 2009, era stato chiuso al transito a causa di un anomalo innalzamento dell’impalcato che aveva prodotto degli ‘scalini’ sulla sede stradale. Le successive e approfondite verifiche tecniche avevano confermato la serietà dei problemi del viadotto causati dall’usura dei cavi di tenuta sulla spalla lato Piazza al Serchio.

Il ponte sulla strada regionale 445 della Garfagnana rappresenta la principale via di collegamento verso l’abitato di San Donnino, di competenza della Regione Toscana. I lavori prevedono la messa in sicurezza del ponte e la salvaguardia pubblica e privata finalizzata alla conservazione e al mantenimento dell’integrità della struttura.

“La sicurezza di ponti, strade e di tutte le infrastrutture della Toscana è per noi una priorità assoluta. In questo caso - ha spiegato l’assessore alle infrastrutture Stefano Baccelli - andiamo a finanziare con 900mila euro un intervento urgente e importante che consentirà di riportare il viadotto di San Donnino in esercizio. Saniamo una situazione di pericolo e mettiamo nuovamente i cittadini in grado di ripercorrere una strada di collegamento importante con l’Alta Garfagnana, che accorcia i tempi facilitando gli spostamenti. Il finanziamento che destiniamo alla Provincia per il ripristino del viadotto - ha aggiunto Baccelli - nulla toglie alla programmazione ordinaria regionale di altri interventi previsti in Toscana perché queste azioni di messa in sicurezza vengono finanziate tramite uno stanziamento del bilancio gestionale 2022-2024. Ora auspichiamo che i lavori procedano spediti”.

I lavori prevedono la perforazione dell’impalcato con la posa in opera dei cavi di forzatura; la pretensione dei cavi fino a riportare il ponte nel suo assetto di progetto consentirà di rimuovere i cavi originari che garantivano provvisoriamente la sicurezza e la successiva sostituzione dei cavi definitivi. Una volta completato la sostituzione, i cavi di forzatura saranno rimossi e il ponte potrà ritornare in esercizio.

“In questo caso siamo intervenuti immediatamente - ha detto il presidente della Provincia Luca Menesini - e visto quanto era successo, la chiusura del viadotto era urgente e inevitabile. Poi insieme con la Regione Toscana ci siamo subito messi al lavoro per capire le cause dei problemi e per trovare le soluzioni alla criticità che si era presentata con l’obiettivo di ripristinare la percorribilità del ponte in tempi ragionevoli. I fondi regionali stanziati ci permettono di procedere spediti nella messa in sicurezza dell’opera”.

“Sono molto soddisfatto e ringrazio la Regione Toscana per l’approvazione del contributo - ha concluso il sindaco di Piazza al Serchio Andrea Carrari anche in veste di consigliere provinciale con delega alla viabilità della Garfagnana -. Questo ci consente di procedere con gli interventi più radicali di ripristino e messa in esercizio del viadotto che, come dissi al tempo della chiusura, rappresenta la principale via di collegamento dell’alta Garfagnana attraverso la cosiddetta variante di S. Donnino di cui il ponte è parte essenziale”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno