Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:19 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 07 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, per il debutto di Chiara Ferragni, Morandi canta l'inno di Mameli. Le anticipazioni della prima serata

Attualità martedì 02 febbraio 2021 ore 18:55

Liliana Segre laureata honoris causa per la Pace

Liliana Segre in collegamento con l'Università di Pisa

Testimone della Shoah, la senatrice a vita ha ricevuto oggi dall'Università di Pisa la laurea magistrale honoris causa in Scienze per la Pace



PISA — Giornata storica per l'Università di Pisa, che questa mattina ha conferito a Liliana Segre, testimone della Shoah e senatrice a vita, la laurea magistrale honoris causa in Scienze per la Pace. 

Il rettore Paolo Mancarella, nel suo intervento, ha sottolineato l'importanza di questa giornata per l'ateneo pisano e parlato di Liliana Segre come di "una delle più importanti ambasciatrici di Pace nel nostro paese", in una "Italia che si trova divisa e incoerente di fronte a certi temi".

"Non ha mai perdonato ma ha imparato a non odiare", ha aggiunto Mancarella, spiegando che "questa laurea è il nostro modo per dirle grazie per quanto ha fatto, come privata cittadina e come senatrice a vita", nonché la promessa di un "impegno dell'Università a raccogliere il suo prezioso testimone", per "mantenere viva la fiamma della Memoria".

La senatrice Liliana Segre in collegamento con l'Università si è detta commossa: "Mi chiedo come possa proprio io avere ispirato parole e concetti come quelli che ho sentito. Certe mie parole, ripetute, le ho ascoltate da quella nonna che sono di me stessa e con una pena terribile per quella ragazzina che sono stata, con la consapevolezza e l'orgoglio di essere stata forse utile nei percorsi di vita delle persone che mi hanno ascoltato, cercando di trasmettere la forza che c'è in ognuno di noi per la scelta di vita. Ora sono una laureanda, molto matura e commossa".

E' stata la professoressa Eleonora Sirsi, presidente del corso di laurea magistrale in Scienze per la Pace, a dare lettura della motivazione del conferimento. La Laudatio è invece spettata a Gadi Luzzatto Voghera, direttore del Centro Documentazione Ebraica Contemporanea, e da Noemi di Segni, presidente dell’Unione delle comunità ebraiche italiane (Ucei). A conclusione Lectio Magistralis della senatrice Liliana Segre, in collegamento a distanza.

"La biografia della senatrice Segre - queste le Motivazioni del riconoscimento - restituisce il senso più alto di un costante impegno pubblico volto non solo a tutelare la storia e la memoria delle vittime dello Sterminio, ma anche a promuovere una autentica educazione alla cittadinanza e alla pace. Nei suoi incontri con i cittadini di tutta Italia, e in particolare con gli studenti, anche universitari, Liliana Segre ha contribuito a promuovere una cultura di pace positiva, espressione con la quale si intende non solo la semplice assenza di guerra, ma l’insieme delle attività volte a promuovere la giustizia sociale, la convivenza pacifica, il ripudio dei conflitti".

La giornata, coordinata dal professor Fabrizio Franceschini, direttore del Centro Interdipartimentale di Studi Ebraici (CISE) dell'Ateneo pisano - si è aperta con la presentazione del volume Il dovere della parola. La Shoah nelle testimonianze di Liliana Segre e di Goti Herskovitz Bauer, di Marina Riccucci e Laura Ricotti, pubblicato da Pacini. Ai saluti istituzionali e all'intervento della professoressa Riccucci, membro del Cise, ha fatto seguito il commosso intervento di Goti Herskovitz Bauer, in collegamento da una casa di cura di Milano.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ciclo di iniziative per la Giornata della Memoria 2021
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Originaria di Milano, in Toscana aveva svolto gran parte della sua carriera. Giallo sulla sua morte, gli investigatori non escludono alcuna ipotesi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Sport

Cronaca