Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 02 febbraio 2023

— il Blog di

Eisenhower e l'Alzheimer

di - mercoledì 23 febbraio 2022 ore 07:30

Cosa c'entra il generale Eisenhower con l'Alzheimer ? Assolutamente nulla se non fosse per uno sfogo di Pasqual Maragall sindaco di Barcellona colpito nel 2007 da questa terribile patologia. Egli si accorse in quell'anno di avere i primi sintomi di demenza; scrisse allora una lettera ai suoi concittadini in cui li ringraziava del loro affetto asserendo che, dopo tutto, avrebbe sopportato bene questa sciagura visto l'amore di cui era circondato; amara patologia questa affezione cerebrale che aveva colpito già tanti suoi coetanei i quali, ormai, erano talmente “out” da storpiare il nome Alzheimer con Eisenhower; cosa non giusta, asserì il sindaco, ma sapeva un po' di vendetta contro il Presidente americano visto che questi nel 1955 fece entrare il sanguinario generalissimo Franco nell'Onu.

Grande sindaco, uomo umile che aveva ben capito che l'affetto ricevuto avrebbe rallentato la malattia. Niente, infatti, è più potente del calore umano, verso una patologia che fa sempre più vittime; dell' eziologia dell'Alzheimer sappiamo ancora ben poco; qualcosa invece possiamo dire sulla eventuale profilassi di soggetti che, per motivi genetici, potrebbero incorrere in questa patologia. Piante medicali accreditate per migliorare il circolo cerebrale sono la curcuma e il ginkgo biloba. Poi ovviamente bisogna eliminare il cibo spazzatura che, ahimè, inizia già in eta' infantile a fare danni; mercenarie merendine e bibite strazuccherate, stress, fumo, alcolici, glifosato sono senz'altro compartecipanti di questa malattia.

Se poco si sa dell'Alzheimer molto si sa della arteriosclerosi, con eziologia multifattoriale; in primis il fumo delle sigarette e poi ipertensione, diabete, steatosi epatica.
In questi casi introdurre alimenti vasoprotettori può molto aiutare; gli ortaggi più indicati sono le liliacee (agli, cipolle, lampagioni) tutti alimenti capaci di “pulire” il sistema arterovenoso. Utile in questi casi escludere carni rosse ed insaccati ricchi in sale.


L'articolo di ieri più letto
L'uomo è stato soccorso in codice rosso con l'ausilio dell'elicottero Pegaso che l'ha trasferito d'urgenza in ospedale a Siena
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Edit Permay

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Monitor Consiglio

Monitor Consiglio

Attualità

Cronaca