Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:55 METEO:FIRENZE17°26°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 12 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Rissa alla Camera: il momento dell'aggressione a Donno

Cronaca sabato 02 marzo 2024 ore 18:45

Lupo ucciso nei boschi, ipotesi bracconaggio

carabinieri forestali

La carcassa del giovane esemplare di specie protetta è stata rinvenuta dai carabinieri forestali che hanno avviato accertamenti sulla vicenda



PISTOIA — C'è l'ipotesi del bracconaggio dietro il ritrovamento della carcassa di un lupo ucciso e lasciato nei boschi: è avvenuto a Pistoia, e sulla vicenda adesso i carabinieri forestali hanno avviato accertamenti per chiarire le cause esatte della morte dell'animale.

Sono stati loro a rinvenire la carcassa del giovane esemplare maschio di specie protetta nelle aree boschive a ridosso della città. 

La loro ipotesi è "che si tratti di un atto di bracconaggio, casistica purtroppo non così rara negli ultimi tempi anche su scala nazionale, dove si va mostrando un vero e proprio accanimento nei confronti di questa specie", spiega una nota dei militari.

La carcassa del lupo ucciso

La carcassa del lupo ucciso

I carabinieri rammentano che il lupo è una specie particolarmente protetta da normativa nazionale e internazionale: "Il suo ruolo di predatore, che lo pone al vertice della catena alimentare, ricercando tra gli ungulati (cinghiali, caprioli, cervi, ecc) le prede preferenziali consente un naturale ed efficace contenimento delle loro popolazioni, in continuo accrescimento sul nostro territorio, fornendo un importante contributo anche dal punto di vista sanitario, andando a ridurre le probabilità di diffusione di varie patologie proprie della fauna selvatica, ma trasmissibili anche al bestiame domestico".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno