Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 29 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, tensioni al corteo anarchico per Alfredo Cospito: ferito un poliziotto

Attualità giovedì 22 settembre 2016 ore 19:37

Manifesto con nudo per il Manzoni, shock in città

Manifesti con un nudo di donna per la stagione del Manzoni: "Sembra una prostituta" si lamentano alcuni, "E' un'opera d'arte" si difende il teatro



PISTOIA — Non hanno fatto in tempo a comparire per le strade della città che, subito, si è alzato un coro di voci: dal più generico, "Ma che gli è venuto in mente a quelli del Manzoni?", al più diretto "Sembra una prostituta".

Il manifesto che presenta la nuova stagione di prosa del Teatro Manzoni di Pistoia ha suscitato un coro di polemiche, almeno in parte della città. 

Disegnato dall'artista pistoiese Riccardo Mannelli, il manifesto (dal titolo La passione sfama) ritrae una donna di mezz'età a seno nudo che si nasconde il pube offrendo una forma di pane.

Un'immagine troppo audace secondo alcuni, tanto da ricordare una prostituta. Qualcuno parla di mercificazione della donna, altri invece di specchietto per le allodole.

Polemiche a non finire che hanno costretto l'associazione teatrale pistoiese, tempo zero, a spiegare il proprio punto di vista.

"Siamo molto contenti dell’opera che Mannelli ha realizzato appositamente per noi - spiega il presidente Rodolfo Sacchettini - Perché ci appare come una “musa” del teatro di oggi. È una donna matura, che potrebbe attirare o respingere, ma che guarda dritto negli occhi lo spettatore, con sicurezza e senza vergogna. Nell’era dei ritocchi digitali, di corpi irreali e patinati, di “bamboline” a tutti i costi, l’immagine di Mannelli va chiaramente controcorrente e provoca mettendo al centro una questione di “autenticità” legata al corpo, e in fin dei conti alla vita stessa. Crediamo sia un segno di libertà e di diversità. Ed è per questo che l’immagine – piaccia o meno – non lascia indifferenti".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno