comscore
Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 18°27° 
Domani 18°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 02 giugno 2020
corriere tv
Mattarella in visita a Codogno, cantante intona l'Inno di Mameli davanti al capo dello Stato

Attualità venerdì 08 marzo 2019 ore 11:09

Dieci ore in attesa, le precisazioni dell'Asl

La risposta dell'Asl Toscana Centro in merito al caso dell'anziana paziente rimasta in attesa al pronto soccorso per dieci ore



PRATO — "L'anziana paziente ha eseguito gli esami ematici appena arrivata in pronto soccorso e successivamente è stata presa in carico dal personale medico e inquadrata correttamente dal punto di vista diagnostico". A precisarlo la Asl Toscana centro, in merito al caso di una paziente 92enne di Prato che avrebbe atteso 10 ore al pronto soccorso dell'ospedale Santo Stefano di Prato.

Sul fatto il capogruppo Fi in Consiglio regionale Maurizio Marchetti aveva annunciato un'interrogazione.

"Si ribadisce  - scrive l'Asl nella nota stampa - che la presa in carico, l’assistenza, la diagnosi e la cura del paziente in fase acuta hanno inizio già nelle ore di permanenza in Pronto Soccorso durante le quali il PS è sotto costante monitoraggio da parte del personale altamente qualificato. Anche ieri questa assistenza è stata garantita all’anziana paziente".

"Quanto ai tempi del ricovero, è utile ricordare che la gestione del posto letto nei settori appropriati di degenza di norma avviene in relazione alle priorità di attesa dei pazienti al pronto soccorso, con particolare attenzione all’instabilità clinica e alla complessità assistenziale".

L'azienda sottolinea che "in questo periodo di elevati accessi al pronto soccorso sicuramente avvengono dei rallentamenti legati proprio alle elevate presenze. Nella giornata di ieri gli accessi al PS al Santo Stefano sono stati 307, con 222 persone rinviate al domicilio. Nonostante questi numeri elevati, sempre nella giornata di ieri, sono state ricoverate 45 persone".

L'Asl ribadisce poi che "la signora, visto l’arrivo e la patologia per la quale si è presentata, ha atteso un tempo relativo alla sua situazione clinica, pur comprendendo l’Azienda il disagio della paziente considerata la sua anziana età".

"Quanto alla mancata fornitura della coperta - conclude la nota - probabilmente si è verificato un disguido nella comunicazione tra il personale e la paziente in quanto il pronto soccorso non era sprovvisto di coperte. Tuttavia il personale ringrazia per la segnalazione che darà modo di riflettere per un maggiore impegno nel migliorare l’accoglienza in un reparto così importante e particolare qual è il pronto soccorso".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità