Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°20° 
Domani 15°27° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 17 luglio 2019

Cronaca giovedì 20 giugno 2019 ore 14:20

Sciopero con scontri, otto operai feriti

Il Sì Cobas ha denunciato l'aggressione subita dai lavoratori pakistani contro i turni di lavoro infiniti in una ditta a conduzione cinese



PRATO — In otto sono stati portati all'ospedale con ferite giudicate guaribili in pochi giorni. Sono alcuni degli operai che, secondo quanto riferito da Sì Cobas, sono stati aggrediti davanti alla ditta a conduzione cinese di via dello Sprone in cui lavorano. Il gruppo di operai, secondo il sindacalista Luca Toscano, è stato "aggredito a freddo da una squadretta messa su dal titolare". La protesta era scattata "per chiedere un contratto regolare e la fine di turni di 12 ore al giorno senza riposo settimanale". 

Sul caso sta facendo luce la questura. Sempre Toscano ha aggiunto che l'azienda davanti alla quale è stato organizzato lo sciopero ha "disertato il tavolo di incontro che avrebbe dovuto vedere la sottoscrizione di un accordo per la regolarizzazione" dei lavoratori. 

Sull'episodio è intervenuto il governatore toscano Enrico Rossi che ha espresso sconcerto e piena fiducia nell'operato della magistratura e delle forze dell'ordine nell'accertamento della dinamica. "Ho appreso stupefatto di questo episodio", ha detto Rossi riferendosi ai lavoratori che sarebbero stati "aggrediti mentre scioperavano per la riduzione dell'orario di lavoro e altri diritti di fabbrica. nel caso tutto questo sia confermato, si tratterebbe di un fatto molto grave e di un'ulteriore conferma dell'esistenza di una catena di sfruttamento intollerabile per una regione civile come la Toscana, dove i diritti devono essere rispettati". 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca