Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:10 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 28 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La moglie di Soumahoro non risponde alle domande: il video di 'Non è l'Arena'

Attualità giovedì 26 marzo 2020 ore 12:00

Pronti sei alberghi per chi sta guarendo dal Covid

Si tratta di sei strutture che accolgono i pazienti in via di guarigione dal coronavirus, dimessi dagli ospedali ma che devono restare in isolamento



FIRENZE — Pronte le prime sei strutture ricettive toscane destinate ad accogliere i pazienti dimessi dai presidi ospedalieri dell’Ausl Toscana Centro che necessitano di restare in isolamento per il periodo necessario al completamento della guarigione dal Covid-19

Sono persone che non hanno bisogno di ulteriore assistenza sanitaria ma sono costrette a trovare una sistemazione diversa dal proprio domicilio per tutelare i familiari che vivono con loro fino a quando non è del tutto scongiurato il rischio di contagio.

Si tratta di una misura messa a punto dalla Regione Toscana in accordo con varie associazioni di categoria degli alberghieri per far fronte alle eccezionali necessità legate all'epidemia e utilizzare strutture che altrimenti in questo periodo sarebbero costrette a restare chiuse.

L’Ausl Toscana Centro, ricevuti gli elenchi delle strutture ricettive disponibili, ha individuato inizialmente 6 strutture ottimali per posizione, tempi di attivazione e capacità (3 situate in area fiorentina, 2 pistoiese e 1 pratese).

L’accordo prevede che la struttura ricettiva garantisca una fornitura minima in ciascuna camera singola (letto, energia elettrica, riscaldamento, etc..), oltre al servizio di manutenzione ordinaria e di reception 24 ore su 24, 7 giorni su 7, al fine di autorizzare l’accesso a fornitori ed eventuale personale sanitario dedicato.

L’acquisto della totalità delle camere è a carico dell’azienda sanitaria, con una tariffa unica secondo criteri stabiliti (circa 30,90 euro per ciascuna stanza). Sempre la Asl provvede alla fornitura dei pasti e dei servizi di assistenza di base (ad es. cambio biancheria e lenzuola). Al termine dell’attività l’Azienda sanitaria provvederà direttamente alla completa sanificazione della struttura ricettiva, rilasciando idonee certificazioni.

L’Azienda sottolinea che l'alloggio è da considerarsi “per persona in isolamento”, con conseguente divieto di ricevere visite. Nella struttura potrà entrare solo il personale che vi lavora, i fornitori autorizzati, il personale sanitario e gli utenti comunicati dall'azienda sanitaria.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La vittima è un uomo di 47 anni che aveva appena terminato di giocare una partita di calcetto. Vani i soccorsi. Lascia tre figli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca