Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:45 METEO:FIRENZE21°35°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 21 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»

Cronaca venerdì 14 giugno 2024 ore 10:00

Evasione sotto l'ombrellone, mancano 250mila euro

guardia di finanza
Foto di repertorio

Tra scontrini mai emessi, evasione d'Iva e di imposte dirette in quello stabilimento balneare da 200 ombrelloni se ne dichiaravano la metà



PROVINCIA DI LIVORNO — Duecento ombrelloni in fila in riva al mare, ma solo la metà circa dichiarati per un'evasione fiscale complessiva superiore ai 250mila euro tra scontrini mai emessi, imposte dirette e Iva mai versati: a scoprire la posizione più che irregolare in quello stabilimento balneare è stata la guardia di finanza del comando provinciale di Livorno. L'attività ha poi aderito al ravvedimento, versando al fisco 180mila euro.

Le Fiamme Gialle sono arrivate in quello stabilimento seguendo la pista dei vari indizi di pericolosità venuti in evidenza da un approfondimento di diversi alert di rischio, analisi di dati dichiarativi e matching delle informazioni acquisite dai militari.

Il tutto ha evidenziato una bassa redditività dichiarata annualmente rispetto al numero di ombrelloni e al sicuro ampio volume di fruitori dell’attività. Le ispezioni successive hanno fatto emergere come ci fosse discrepanza fra quanto dichiarato e le effettive e reali potenzialità dello stabilimento, con dichiarazione fino al 50% in meno degli ombrelloni offerti.

Inoltre sono state contestate oltre 30 mancate emissioni di scontrini e ricevute fiscali per locazioni di ombrelloni e sdraio. L'evasione fiscale contestata complessivamente è stata superiore ai 250mila euro tra imposte dirette (ricavi non dichiarati) ed Iva.

L'attività ha aderito al cosiddetto ravvedimento speciale sanando la sua posizione col versamento di 180mila euro mediante F24.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno