Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:59 METEO:FIRENZE14°31°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 23 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Casa Milan, i tifosi accolgono il bus rossonero: Ibra in prima fila

Attualità sabato 04 aprile 2020 ore 18:05

Un codice via sms anche per le ricette rosse

Da stamattina è possibile ricevere il codice della ricetta tramite sms anche per tutti i farmaci destinati a pazienti affetti da patologie croniche



FIRENZE — Da questa mattina i medici di famiglia possono inviare ai loro pazienti per sms anche il codice delle ricette rosse, che riguardano i farmaci che curano prevalentemente le patologie croniche. Ricordiamo che la procedura è stata messa a punto in occasione dell'emergenza covid per potersi recare direttamente in farmacia ad acquistare i medicinali risparmiandosi il viaggio fino all'ambulatorio del dottore per ritirare la ricetta.

I farmaci in questione sono antidiabetici, ematologici, anticoagulanti, farmaci per la bpco (la broncopneumopatia ostruttiva meglio conosciuta come malattia dei fumatori) oppure tutti i farmaci erogati dalle farmacie aperte al pubblico nel canale della distribuzione per conto (dpc) come le eparine, gli antipsicotici, i neurolettici, gli anti-parkinson, gli anti-alzhemeier egli anti-rigetto, nonché l’ossigeno gassoso terapeutico.

Sono già 752 le farmacie (su un totale toscano di 1.265) che a oggi hanno utilizzato le credenziali di Sogei per erogare i farmaci con la nuova modalità. “Sempre stamani – ha affermato Belardinelli - sono già state lavorate 2.039 ricette elettroniche corrispondenti alle vecchie ricette rosse”. 

La Regione, dopo avere attivato per prima in Italia l’invio della ricetta dematerializzata via sms sul cellulare dei pazienti, e aver esteso il servizio anche ai medici specialisti per un totale di 450.000 ricette, completa così l’offerta.

“Con questo intervento abbiamo ampliato la possibilità di ridurre al massimo gli spostamenti verso gli ambulatori dei medici, accogliendo le richieste di numerosi pazienti fragili, ma anche dei medici e del personale degli ambulatori" ha dichiarato l'assessore al diritto alla salute, Stefania Saccardi - In seguito al lavoro congiunto di alcune Regioni italiane, tra cui la Toscana, con il Ministero dell’economia e delle finanze e con Sogei, è stata accolta dal governo centrale la richiesta di dematerializzare anche le ricette rosse e con un'ordinanza del capo del dipartimento della Protezione Civile del 19 marzo scorso, tutto ciò è stato reso possibile”.

“Il sistema andrà a regime nei primi giorni della prossima settimana - ha aggiunto Saccardi - quando assisteremo alla progressiva conversione di tutto il cartaceo a oggi circolante verso la nuova modalità sms. Questo importante risultato, di cui beneficeranno i cittadini, è frutto di un grande lavoro di squadra, che ha visto la categoria dei farmacisti impegnata in prima linea, assolvendo a un prezioso compito di prossimità e manifestando ampia disponibilità nell’accogliere le nuove modalità che abbiamo introdotto".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A dare l'allarme è stato un signore che, di prima mattina, era a passeggio col cane sulla spiaggia. Sul posto 118, Guardia costiera e polizia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca