Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 29 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, tensioni al corteo anarchico per Alfredo Cospito: ferito un poliziotto

Attualità domenica 17 maggio 2020 ore 17:50

Parchi e centri estivi, come funziona per bambini e adolescenti

Ecco le linee guida della Presidenza del Consiglio per la frequentazione di bambini e ragazzi: mascherine, distanze, accompagnatori



ROMA — Dal 18 Maggio si entra nel pieno della Fase 2 dell'emergenza coronavirus, con la libera circolazione senza autocertificazione sul territorio della regione di residenza e, dal 15 Giugno, la possibilità di far frequentare ai bambini e ai ragazzi i centri estivi. Per coprire le spese del centri, le famiglie utilizzare anche i bonus baby sitter del governo, raddoppiati a 1.200 euro con il nuovo Decreto Rilancio.

Il Dipartimento per le politiche della famiglia ha così diffuso le linee per la riapertura regolamentata di parchi e giardini pubblici e la loro frequentazione da parte di bambini e adolescenti.

In fondo all'articolo, in allegato, trovate il testo integrale delle linee guida, scaricabile.

Qui sotto vediamo alcune delle norme principali:

PARCHI E GIARDINI

- bambini e adolescenti possono accedere, con obbligo di accompagnamento da parte di un familiare o comunque di un adulto per quelli di età compresa da zero a 13 anni compresi;

- tutti i bambini di età superiore a 3 anni, così come gli adolescenti e gli adulti, devono indossare la mascherina filtrante;

- sono vietati gli assembramenti e deve essere mantenuta la distanza di sicurezza di un metro;

- eventuali attrezzature presenti devono essere pulite in modo approfondito almeno una volta al giorno.

CENTRI ESTIVI

- Per le necessità di distanziamento viene ritenuta fondamentale l'organizzazione in piccoli gruppi in una pluralità di spazi diversi, meglio se all'aperto;

- Il rapporto numerico minimo fra operatori, bambini e adolescenti viene graduato in base all'età:

1) per i bimbi da 3 a 5 anni è consigliato il rapporto di un adulto ogni cinque bambini;

2) per i bambini da 6 a 11 anni il rapporto di un adulto ogni 7 bambini;

3) per gli adolescenti da 12 a 17 anni è consigliato un adulto ogni dieci ragazzi.

- Tutto il personale, sia professionale che volontario, deve essere formato sui temi della prevenzione del contagio da Covid-19;

- L'arrivo e la partenza dei bambini e dei ragazzi deve avvenire senza assembramenti agli ingressi delle aree interessate.

- All'ingresso dell'area per ogni bambino e adolescente va predisposto il lavaggio delle mani con acqua e sapone o con gel igienizzante.

Qui sotto il testo completo delle linee guida scaricabile


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno