Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:38 METEO:FIRENZE11°15°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 09 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video dello scambio in aeroporto tra Brittney Griner e Viktor But

Cronaca venerdì 06 maggio 2016 ore 21:22

Castello, la Cassazione annulla tutte le condanne

foto da Facebook - Graziano Cioni

Cadono le accuse per Salvatore Ligresti, gli ex assessori Cioni e Biagi, Marco Casamonti e Gualtiero Giombini, condannati in appello per corruzione



ROMA — L'inchiesta per corruzione sull'urbanizzazione dell'area di Castello, alle porte di Firenze, iniziò nel 2008. In primo grado tutti gli imputati furono assolti ad eccezione dell'ex assessore Gianni Biagi, condannato per abuso d'ufficio. 

In appello, nell'ottobre scorso, sentenza ribaltata: condannati a due anni e due mesi di carcere l'ex presidente di Fondiaria Salvatore Ligresti, l'ex assessore Gianni Biagi, l'architetto Marco Casamonti e l'ex funzionario di Fondiaria Gualtiero Giombini; a un anno e un mese l'ex assessore Graziano Cioni.

Sette mesi dopo, quando il processo stava per cadere in prescrizione, è arrivata la decisione della Cassazione: annullate senza rinvio, quindi in via definitiva, le condanne della corte d'appello, alcune per prescrizione, altre, come nel caso di Cioni, perchè il fatto non sussiste.

E' quindi  finita nel migliore dei modi per Graziano Cioni. Il pm aveva chiesto la prescrizione del reato. I difensori di Cioni l'assoluzione. E alla fine l'ex sceriffo, il padre della zona blu più grande d'Europa, l'uomo che aveva sempre professato la propria innocenza e aborriva la prescrizione quanto la condanna, ha avuto la sentenza in cui sperava. E il suo incubo è finito.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno