comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE6°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 17 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Calenda telefona in diretta, Mastella si alza e se ne va: lo scontro in diretta da Lucia Annunziata

Attualità mercoledì 14 ottobre 2020 ore 19:50

In Italia monta l'onda del contagio, 7.332 nuovi casi di Covid

E' il dato più alto registrato dall'inizio della pandemia. Nuovo record di tamponi: 152mila. Quasi duemila nuovi casi in Lombardia. Toscana quarta



ROMA — I servizi sanitari delle regioni italiane moltiplicano i tamponi e nelle ultime 24 ore si registra il picco di nuovi casi di Covid dall'inizio della pandemia: 7.332. Il dato che più si avvicina a quello odierno fu registrato il 21 Marzo scorso: 6.557 casi. Però a fronte di un numero di tamponi sei volte superiore: oggi 152.000 (un nuovo record), il 21 Marzo appena 26.336. Quindi, sette mesi fa, la percentuale di persone sottoposte al tampone che risultarono positive al Covid fu molto più elevata rispetto ad oggi: il 25% contro il 4%. Nel rapporto odierno sono registrate anche 43 nuove vittime, due più di ieri, per un totale di 36.289. Il 21 Marzo le vittime furono invece 793.

Le due regioni che hanno registrato il maggior numero di nuovi contagiati sono la Lombardia (1.844) e la Campania  (818). Seguono il Veneto (657), la Toscana (575), il Lazio (543), il Piemonte (499), la Sicilia (366), la Liguria (362), l'Emilia Romagna 8339), la Puglia (315).

Il numero degli attualmente positivi al Covid in Italia sale quindi a 92.445. Di questi, i ricoverati sono 5.952 (394 in più rispetto a ieri), di cui 539 in terapia intensiva (25 in più). Gli altri 86.436 sono invece in isolamento domiciliare con sintomi lievi o senza sintomi.

Dimessi e guariti sono in tutto 2.037 per un totale di 244.065 persone.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

L'EDITORIALE