Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:20 METEO:FIRENZE21°37°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 14 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Lamine Yamal compie 17 anni e festeggia con la nazionale spagnola: «Come regalo voglio vincere gli Europei»
Lamine Yamal compie 17 anni e festeggia con la nazionale spagnola: «Come regalo voglio vincere gli Europei»

Attualità lunedì 09 ottobre 2023 ore 09:00

Vittime sul lavoro, è allarme dal settore agricolo

Foto di archivio

Gli incidenti coinvolgono soprattutto trattori, spesso sono fatali per i lavoratori. Federacma insiste sulla necessità di maggiore sicurezza dei mezzi



ROMA — “È urgente accendere i riflettori sul comparto agricolo dove ogni anno si registrano almeno 120 morti e oltre 1.500 infortuni causati da trattori non a norma”. Così Andrea Borio, presidente Federacma - Federazione Confcommercio delle associazioni nazionali dei rivenditori di macchine agricole e da giardinaggio - in occasione della 73esima Giornata Nazionale per le vittime del Lavoro, celebrata ieri, sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica. Lo scorso aprile, Federacma ha portato all’attenzione del Parlamento la questione anche con un nel convegno ‘Le Morti Bianche in Agricoltura’. Un fenomeno che riguarda, con casi ricorrenti, anche la Toscana regione con un grande comparto agricolo, l'ultima vittima c'è stata tre giorni fa a Vernio.

“Gli incidenti accadono quasi sempre per la mancanza o l’usura sui trattori più vetusti dei più basilari sistemi di sicurezza, come la cintura o il rollbar, la struttura di protezione in caso di ribaltamento – prosegue Borio – Abbiamo riunito alla Camera l’intera filiera agricola e gli altri stakeholder, unanimemente d’accordo sulla necessità di rendere operativa la revisione dei mezzi agricoli come già accaduto, da tempo, negli altri Paesi dell’Unione europea.

Pertanto, rinnoviamo l’invito al Ministero dei Trasporti affinché ciò approvato con il decreto interministeriale del lontano 2015 e previsto sin dal Nuovo Codice della Strada datato 1992 sia finalmente realtà".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno