comscore
Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 10°17° 
Domani 13°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 29 maggio 2020
corriere tv
Coronavirus, Crisanti: «L'app Immuni ci farà buttare una montagna di soldi»

Attualità martedì 24 marzo 2020 ore 20:25

Nuovo decreto Covid, multe da 400 a tremila euro

Il premier Giuseppe Conte

Varato un nuovo decreto che introduce multe variabili fino a tremila euro per chi non rispetta le misure di contenimento dell'epidemia



ROMA — Il consiglio dei ministri ha dato il via libera a un nuovo decreto che introduce multe variabili da 400 euro a tremila euro per chi contravviene le misure restrittive per il contenimento dell'epidemia di coronavirus emanate dal governo. Le nuove disposizioni non contemplano comunque il sequestro dei veicoli, auto o moto che siano.

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, presentando il nuovo decreto, ha anche smentito che l'emergenza Covid sia stata prorogata fino al 31 Luglio 2020. "Non c'è nulla di vero - ha detto Conte - Decretare uno stato di emergenza nazionale di sei mesi non vuole dire che l'emergenza durerà fino a Luglio. Questa è una data teorica ipotizzata subito dopo che l'Oms ha decretato l'emergenza sanitaria globale ma non vuol dire che le misure adottate fino fino ad ora saranno prorogate fino al 31 Luglio. Ho fiducia che l'emergenza possa terminare prima".

Il decreto regolamenta anche in modo più puntuale il rapporto fra l'attività del governo per la gestione dell'emergenza e il Parlamento, prevedendo che ogni atto adottato del Consiglio dei Ministri venga trasmesso ai presidenti delle Camere e che il premier o un ministro delegato vada a riferire le misure adottate alla Camera e al Senato ogni quindici giorni.

"Abbiamo regolamentato in modo lineare anche il rapporto fra gli interventi emanati dal governo centrale e le Regioni - ha spiegato Conte - Nel decreto lasciamo che i presidenti delle Regioni emanino nell'ambito delle loro competenze esclusive misure anche più restrittive di quelle prescritte dal governo, anche più severe, anche se ovviamente rimane la funzione di coordinamento, di omogeneità che viene garantita a livello nazionale dal governo".

Notizia in aggiornamento



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità