comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:40 METEO:FIRENZE12°21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 26 ottobre 2020
corriere tv
Conte firma il nuovo dpcm: bar e locali chiusi dalle 18

Attualità venerdì 16 ottobre 2020 ore 09:50

Covid, epidemia in fase acuta, raddoppiano i sintomatici

foto di repertorio
foto di repertorio

Nuovo monitoraggio Iss: quasi cinquemila focolai attivi in Italia, l'80% si è formato nelle abitazioni, quelli nelle scuole sono solo il 3,7%



ROMA — La pandemia di Covid-19 è entrata in una nuova fase acuta, certificata dai dati dell'ultimo monitoraggio settimanale dell'Istituto superiore di sanità, relativo al periodo compreso fra il 5 e l'11 di Ottobre e che quindi verosimilmente riporta i casi di persone che hanno contratto l'infezione alla fine di Settembre.

Nel rapporto si legge che, nel periodo in questione, in Italia è stato osservato un forte incremento dei casi positivi che porta la considetta incidenza cumulativa a 75 casi di contagio ogni centomila abitanti contro il 44 della settimana precedente. Nello stesso periodo, il numero di casi sintomatici è quasi raddoppiato: 15.189 casi sintomatici contro gli 8.198 casi sintomatici censiti fra il 21 Settembre e il 4 Ottobre.

Tutte le Regioni e province autonome, tranne una, hanno riportato un aumento nel numero di casi diagnosticati rispetto alla settimana precedente. Aumenta la percentuale di casi positivi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (31,6% contro il 29,1% della scorsa settimana). Continua a scendere la percentuale dei nuovi casi individuati tracciando i contatti di persone già infettate o attraverso attività di screening. 

Nel periodo 24 settembre - 07 ottobre 2020, l'indice di trasmissibilità del contagio Rt (che viene calcolato solo sui casi sintomatici) in Italia è pari a 1,17.

Per quanto riguarda la Toscana, dal 5 all'11 Ottobre i nuovi casi positivi sono stati 1.749 e l'indice Rt è salito nuovamente oltre il livello di guardia 1, arrivando a 1,28.

Qui sotto la tabella con la curva epidemica in Toscana


In Italia sono stati individuati complessivamente 4.913 focolai attivi, di cui 1.749 nuovi,  in aumento per la undicesima settimana consecutiva. Nell'80% dei casi si tratta di focolai che si formano all'interno di abitazioni, nel contesto familiare mentre solo il 4,2 scoppia nel contesto di attività ricreative.

Questa settimana sono in aumento i focolai in cui la trasmissione del virus potrebbe essere avvenuta in ambito scolastico ma non rappresentano più del 3,8% del totale, quindi sono molto limitati. Tuttavia, le attività extra - scolastiche possono costituire un innesco di catene di trasmissione laddove non vengano rispettate le misure di prevenzione previste.

Si osserva un forte aumento nel numero di nuovi casi fuori delle catene di trasmissione note: questa settimana le Regioni hanno riportato nel 9.291 casi dove non è stato individuato il contesto in cui è stata contratta l'infezione, il 33% di tutti i casi segnalati nella settimana.

Questa settimana, a livello nazionale, si è osservato un importante aumento nel numero di persone ricoverate: 4.519 contro le 3.287 della scorsa settimana, di cui 420 in terapia intensiva (contro le 303 del report precedente).  Conseguentemente aumentano i tassi di occupazione delle degenze in area medica e in terapia intensiva, con alcune Regioni sopra 10% in entrambe aree (non in Toscana).



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Cronaca

Attualità