Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 07 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, per il debutto di Chiara Ferragni, Morandi canta l'inno di Mameli. Le anticipazioni della prima serata

Attualità lunedì 19 ottobre 2020 ore 10:24

I sindaci contro il coprifuoco affidato ai Comuni

Dura presa di posizione di Anci sul nuovo decreto anti-Covid del Governo. Il presidente Decaro: "Scarica sui sindaci la responsabilità delle chiusure"



ROMA — La possibilità affidata ai sindaci di chiudere strade e piazze per evitare assembramenti contenuta nel nuovo decreto del presidente del Consiglio (vedi articolo collegato) non è stata presa bene da molti primi cittadini italiani. Anzi. 

Il presidente dell'Anci (Associazione nazionale dei sindaci italiani), e sindaco di Bari Antonio Decaro stamattina, in un'intervista a Radio Capitale e poi anche a RaiNews 24, ha criticato duramente il provvedimento: "Il Governo ha voluto scaricare la responsabilità del coprifuoco sui sindaci: non è possibile che siano i sindaci a chiudere le piazze e le vie della movida". 

Tra le obiezioni mosse al provvedimento c'è l'impossibilità per i primi cittadini di vigilare in modo capillare sulla formazione di assembramenti negli spazi esterni delle città: "I sindacio non possono controllare, per questo abbiamo chiesto che sparisse dal testo del Dpcm la parola sindaco". E ancora Decaro ha aggiunto: "Non è previsto nei decreti che la polizia locale si occupi del contrasto al Covid-19".

La risposta è arrivata dal ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia che, alle critiche mosse dal presidente di Anci, ha risposto spiegando che "la norma che chiamava espressamente in causa i sindaci è stata smussata, ma in ogni città, se c'è un luogo da chiudere, lo decide il sindaco, i sindaci sanno che lo Stato è al loro fianco 24 ore su 24, dobbiamo tornare alla collaborazione massima". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Originaria di Milano, in Toscana aveva svolto gran parte della sua carriera. Giallo sulla sua morte, gli investigatori non escludono alcuna ipotesi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità