Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:30 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 09 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Via d'uscita dalla pandemia è vicina, il Recovery è un'opportunità per le donne»

Attualità domenica 17 gennaio 2021 ore 18:30

Tagli vaccini Pfizer, in Toscana 10mila dosi in meno

Come annunciato la Pfizer ha ridotto le dosi di vaccino anti-Covid che saranno consegnate la prossima settimana. La ripartizione regione per regione



ROMA — Sono 397.800 le dosi di vaccino anti-covid che arriveranno la prossima settimana in Italia a fronte delle 562.770 dosi previste, verranno consegnate quindi 164.970 dosi in meno. A dirlo con un comunicato stampa il commissario straordinario per l'emergenza Covid Domenico Arcuri. La Toscana ne riceverà 18.720 e non più 29.250 a settimana, con un taglio di 10.530.

La Toscana in vista del taglio ha riprogrammato le vaccinazioni, nessun cambiamento per chi deve ricevere la seconda dose, quella di richiamo, ma sono state rinviate le somministrazioni delle prime dosi che erano state previste per i giorni 18, 19, 20 e 21 gennaio.

Le uniche regioni che non avranno tagli nella distribuzione del vaccino Pfizer-Biontech sono Abruzzo, Basilicata, Marche, Molise, Umbria e Valle d'Aosta. Le più penalizzate risultano essere l'Emilia Romagna, Lombardia e Veneto.

"La Pfizer - ha detto Arcuri - ha comunicato nel pomeriggio di venerdì 15 Gennaio, che avrebbe unilateralmente ridotto le fiale destinate all’Italia nel corso della prossima settimana del 29%. La Pfizer ha altresì unilateralmente redistribuito le dosi da consegnare ai 293 punti di somministrazione sul territorio italiano".

"Inoltre - si legge ancora - l'arbitraria distribuzione decisa dall'azienda, non condivisa né comunicata agli uffici del Commissario, produrrà un'asimmetria tra le singole Regioni, con una differente riduzione delle consegne e con sei Regioni che non subiranno alcuna riduzione".

Di seguito la ripartizione delle dosi che verranno consegnate alle Regioni e il confronto con il precedente piano:

- Abruzzo dosi previste 9.360, dosi consegnate 9.360 (invariato).

- Basilicata dosi previste 3.510, consegnate 3.510 (invariato).

- Calabria dosi previste 15.210, consegnate 9.360 (-5.850).

- Campania dosi previste 43.290, consegnate 38.610 (-4.680).

- Emilia-Romagna dosi previste 52.650, consegnate 26.910 (-25.740).

- Friuli-Venezia-Giulia dosi previste 15.210, consegnate 7.020 (-8.190).

- Lazio dosi previste 51.480, consegnate 38.610 (-12.870).

- Liguria dosi previste 21.060, consegnate 18.720, (-2.340).

- Lombardia dosi previste 95.940, consegnate 70.200 (-25.740).

- Marche dosi previste 10.530,consegnate 10.530 (invariato).

- Molise dosi previste 3.510, consegnate3.510, invariato

- Provincia Bolzano dosi previste 8.190, consegnate 3.510 (-4.680).

- Provincia Trento dosi previste 5.850, consegnate 2.340 (-3.510).

- Piemonte dosi previste 50.310, consegnate 44.460 (-5.850).

- Puglia dosi previste 30.420, consegnate 18.720 (-11.700).

- Sardegna dosi previste 14.040, consegnate 7.020 (-7.020).

- Sicilia dosi previste 49.140, consegnate 37.440 (-11.700).

- Toscana dosi previste 29.250, consegnate 18.720 (-10.530).

- Umbria dosi previste 5.850, consegnate 5.850 (invariato).

- Valle d’Aosta dosi previste 1.170, consegnate170 (invariato).

- Veneto dosi previste 46.800, consegnate 22.230 (-24.570).

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Lavoro