Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:30 METEO:FIRENZE11°17°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 22 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Dal 26 aprile torna la zona gialla e l'Italia riapre: cosa prevede il nuovo decreto

Attualità domenica 24 gennaio 2021 ore 08:00

Vaccini, AstraZeneca taglia del 60% le dosi

Per i ritardi causati al piano vaccinale il premier Conte minaccia di far causa sia alla Pfizer che a AstraZeneca: "E' inaccettabile".



ROMA — Dopo la Pfizer anche l'azienda AstraZeneca ha annunciato un taglio nelle dosi di vaccino, il 60% che per l'Italia significherebbe passare da 8 milioni a 3,4 milioni di dosi.

Il vaccino di AstraZeneca Italia deve avere ancora l'ok dall'Ema che però dovrebbe arrivare entro la prossima settimana. E il Governo adesso annuncia ricorsi, con il premier Giuseppe Conte che scrive su Facebook: "Le ultime notizie che ci arrivano dalle aziende produttrici dei vaccini anti-Covid sono preoccupanti. Se fosse confermata la riduzione del 60% delle dosi che verranno distribuite nel primo trimestre significherebbe che in Italia verrebbero consegnate 3,4 milioni di dosi anziché 8 milioni".

Ieri il ministro Roberto Speranza e il commissario Domenico Arcuri hanno incontrato i vertici di Astrazeneca Italia, che però hanno confermato il ridimensionamento della capacità produttiva.

"Tutto questo è inaccettabile - continua il premier Conte -. Ricorreremo a tutti gli strumenti e a tutte le iniziative legali, come già stiamo facendo con Pfizer-Biontech, per rivendicare il rispetto degli impegni contrattuali e per proteggere in ogni forma la nostra comunità nazionale".

Ieri il Governo, con il ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia, ha convocato le regioni assieme a Speranza e Arcuri per aggiornare il piano vaccinale presentato dal ministro della Salute al Parlamento il 2 Dicembre. 

In base a quel documento nel primo trimestre del 2021 sarebbero dovute arrivare in Italia 28 milioni e 269mila dosi. Una quantità che per adesso non può essere confermata visti i tagli di Pfizer e quelli annunciati da AstraZeneca. Adesso quindi c'è da rivedere il piano vaccini
con una rimodulazione della campagna.

Le ultime notizie che ci arrivano dalle aziende produttrici dei vaccini anti-Covid sono preoccupanti. Dapprima...

Pubblicato da Giuseppe Conte su Sabato 23 gennaio 2021
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La certificazione per recarsi nelle zone rosse o arancioni attesterà la vaccinazione contro il Covid, la guarigione o un tampone negativo. La durata
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS