Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:40 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 06 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, l'annuncio ufficiale: «Dopo due Festival così, non ci sarà un Ama-ter»

Cronaca mercoledì 16 ottobre 2019 ore 11:37

Ragazzini e chat-incubo, Hitler e pedopornografia

I carabinieri senesi hanno scoperto la chat di whatsapp che aveva utenti adolescenti in tutta Italia. Perquisizioni in diverse regioni



SIENA — Un'operazione partita da Siena e che ieri ha visto perquisizioni dei carabinieri in Toscana, Piemonte, Lazio, Campania e Calabria.

Si tratta della scoperta di una chat in cui sarebbero stati scambiati video e contenuti a carattere pedopornografico e razzista. Ci sarebbero stati video di violenze sessuali e immagini di Hitler e Mussolini, frasi contro migranti ed ebrei. La chat si chiama "the shoah party".

Gli utenti sono di tutta Italia, e hanno tra 13 e 19 anni. Si apprende che ci sono 25 indagati che hanno subito la perquisizione dei carabinieri. Dei 25 sono 19 i minorenni. L'inchiesta è coordinata dalla procura dei minori di Firenze, coordinata del procuratore Sangermano.

A dare il via alle indagini è stata una madre che, a gennaio, è andata dai carabinieri di viale Bracci a Siena per denunciare di aver trovato nello smartphone del figlio di 13 anni dei video pedopornografici violenti.

I carabinieri hanno chiarito che dopo mesi d’indagini sono risaliti agli amministratori del gruppo, quelli che lo hanno creato e alimentato, minorenni e maggiorenni, tutti residenti nella zona di Rivoli (Torino).

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Cronaca

Attualità