Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:39 METEO:FIRENZE16°24°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 13 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
G7, tutti in Puglia: ma che ci fanno Erdogan e il Papa?

Attualità venerdì 15 luglio 2016 ore 12:38

Trapianti incrociati grazie a donazione samaritana

Ha fatto tappa anche negli ospedali di Siena e di Pisa la catena di quattro trapianti di rene durata 33 ore e iniziata da una donatrice vivente



TOSCANA — La straordinaria operazione, illustrata dal ministro alla sanità Beatrice Lorenzin, ha coinvolto 55 persone fra medici, infermieri, rianimatori e operatori della polizia che hanno trasportato gli organi con una Lamborghini.

La catena, definita cross-over, è stata possibile da una donatrice samaritana, una signora lombarda di 60 anni che ha donato spontaneamente un rene senza ricevere alcun compenso e senza avere alcun legame effettivo con chi l'avrebbe ricevuto.

Il suo rene è andato a un paziente pisano in attesa del trapianto mentre un familiare di quest'ultimo ha donato a sua volta un proprio rene a un altro paziente pisano compatibile. Un congiunto di quest'ultimo ha donato un suo rene a un paziente dell'ospedale di Siena mentre un donatore senese lo ha donato all'ospedale di Bergamo per il quarto ultimo trapianto.

"Siamo di fronte a tre coppie di congiunticon un donatore e un ricevente non compatibili fra loro - ha spiegato il direttore del Centro nazionale trapiante Alessandro Nanni Costa - La signora lombarda che si è prestata a fare da donatore samaritano ha risolto il problema". E il cerchio si è chiuso.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno