Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:00 METEO:FIRENZE18°36°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 02 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Boris Johnson si spaventa al saluto di Erdogan e gli sposta la mano

Attualità mercoledì 20 aprile 2016 ore 14:40

Siringhe usate gettate nei giardini della Fortezza

Sono state ritrovate da alcuni bambini che stavano giocando. Non è il primo caso del genere e i genitori dei bambini scrivono al sindaco



SIENA — Nei pressi della Fortezza Medicea di Siena, frequentata come parco giochi da molti ragazzi senesi, c'è anche una scuola elementare.

La preoccupazione dei genitori è altissima dopo l'ennesimo ritrovamento di due siringhe usate che alcuni bambini hanno avvistato e fotografato all'interno di una fontana.

Per questo i genitori, preoccupati, hanno fatto scrivere ai loro figli una lettera al sindaco e agli assessori.

“Gentile signor sindaco, gentili signori assessori, siamo i bambini della scuola Achille Sclavo, la scuola elementare di Fortezza. Vi scriviamo per raccontarvi quello che ci è appena successo e per chiedervi aiuto: tre settimane fa due di noi, giocando nel pomeriggio nella parte bassa della Fortezza, hanno visto all’interno di una delle due fontane laterali due siringhe, quelle che le nostre mamme hanno fotografato.

Siamo preoccupati che la Fortezza possa non essere più un luogo sicuro: per noi piccoli che ci possiamo giocare senza che i grandi ci dicano ogni cinque minuti di stare attenti perché sta per passare una macchina, per i ragazzi e le ragazze che vengono a correre e a fare ginnastica, per gli adulti e gli anziani che vediamo passeggiare, chiacchierare, portare i loro cani, e per i musicisti di tutte le età della scuola di musica.

Forse voi che siete cresciuti non ve lo ricordate più, ma la Fortezza è uno dei pochi posti di Siena dove siamo liberi di muoverci come più ci piace: per le strade del centro i nostri genitori non fanno altro che richiamarci perché una macchina o uno scooter che sta per arrivare potrebbe investirci (perché poi dovremmo stare attenti noi, e non le persone che guidano e vanno troppo veloci, proprio non lo capiamo), in Piazza d’Armi è meglio non toccare erba e fiori perché ci passano i cani (loro, sì, che vanno dove vogliono, noi, invece, non possiamo nemmeno rotolarci su un prato come vorremmo) e molti padroni non si preoccupano di pulire, intorno alla Lizza autobus e macchine sfilano senza sosta.

Vi chiediamo di fare ogni sforzo per tenere la Fortezza pulita, e proteggerla da chi ce la vuole portare via, e di pensare, per esempio, a chiudere i cancelli durante la notte. Noi siamo disponibili a fare tutto quello che possiamo per contribuire ad avere, non solo una Fortezza, ma una città che sia bella, sicura e veramente accogliente per i tanti turisti che passano da qui velocemente, ma anche per chi la abita e la vive tutti i giorni.

Per favore aiutateci a rimanere a giocare all’aperto con i nostri amici e compagni, non costringete i nostri genitori a tenerci in casa per la paura che fuori, all’aria aperta, potremmo farci male”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo, 58 anni, nella manovra è finito a terra ed è deceduto sul colpo. Vani i soccorsi. Il pedone, 15 anni, non ha riportato conseguenze di rilievo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca