Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:FIRENZE20°36°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 22 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»

Attualità sabato 30 dicembre 2023 ore 17:00

Cenone a casa per quasi tutti, sì ma quanto costa

tavola imbandita

Quasi 9 persone su 10 per San Silvestro imbandiranno le tavole domestiche. La spesa? In media 98 euro a famiglia, ma punte anche oltre 300 euro



TOSCANA — Cenone di fine anno a casa per quasi 9 persone su 10 (87%), sì ma caro. Alla tavola di San Silvestro ogni famiglia destinerà in media 98 euro, con un aumento del 2% rispetto allo scorso anno. E’ quanto emerge da una indagine Coldiretti/Ixe’ condotta in vista del Capodanno. 

L'87% di intervistati che siederà a una tavola domestica lo farà a casa sua, o da parenti o amici. Tutti gli altri si divideranno soprattutto tra ristoranti e pizzerie dove sono previsti 4,6 milioni di persone, ai quali si aggiungono oltre 350mila presenze in agriturismo secondo le stime di Terranostra e Campagna Amica.

Se una maggioranza del 34% conterrà la spesa entro i 50 euro a famiglia, spiega Coldiretti, un altro 23% viaggerà tra i 50 e i 100 euro e un 20% arriverà fino a 150. Non manca chi si spingerà a 200 euro (7%), chi addirittura a 300 (8%) e un 2% che andrà oltre.

A livello territoriale ci sono sensibili differenze, con gli abitanti delle Isole che spenderanno quasi il doppio rispetto ai residenti nel centro Italia (141 euro contro 76 euro), mentre al Sud il budget sarà di 130 euro, rispetto agli 80 euro del Nord Est e agli 84 del Nord Ovest, secondo Coldiretti che evidenzia come a pesare siano anche le differenze nel numero medio di familiari per regione.

Lenticchie, cotechino e spumante: i piatti più gettonati

Le tavolate del cenone si allargano quest’anno ad una media di 7 persone e lo spumante si conferma immancabile per quasi 9 italiani su 10 (89%), seguito a ruota dalle lenticchie presenti nell’85% dei menu, forse anche perché sono chiamate a portar fortuna secondo antiche credenze. 

Non solo loro perché è di buon auspicio anche mangiare chicchi di uva, presenti nel 56% delle tavole. Ne vanno mangiati 12, uno per ogni mese dell’anno. Via libera anche ai melograni, simbolo di riparo e protezione dai problemi che il nuovo anno potrebbe portare.

L’interesse per le lenticchie è accompagnato dalla riscossa di cotechino e zampone presenti sul 70% delle tavole. Si stima che siano serviti – sottolinea la Coldiretti – circa 4 milioni di chili di cotechini e zamponi, con una netta preferenza per i primi. "Durante le festività di fine anno – precisa la Coldiretti – viene consumato circa il 90% del totale della produzione nazionale, in gran parte certificata come Cotechino e Zampone di Modena Igp".

Sulle tavole per le feste è forte la presenza del pesce nazionale a partire da alici, vongole, sogliole, triglie, anguilla, capitone e seppie ma – sottolinea Coldiretti Impresa pesca – il 65% degli italiani assaggerà il salmone arrivato dall’estero, il 9% si permetterà le ostriche e il 5% il caviale spesso di produzione nazionale. 

La tendenza generale è dunque quella di privilegiare un menu tricolore spesso a chilometri zero con le tradizioni del territorio protagoniste dall’antipasto al dolce secondo Coldiretti/Ixe’.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno