Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:15 METEO:FIRENZE15°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 23 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Europa League, maxi-rissa al termine di Sparta Praga-Galatasaray: le immagini

Attualità lunedì 13 novembre 2023 ore 12:30

Covid in ospedale, così sono cambiati i ricoveri

infermiere covid in ospedale

Un nuovo studio dell'Agenzia regionale di sanità compara dati sui pazienti ospedalieri dal 2020 al 2023. Nei grafici cause del ricovero e traiettorie



TOSCANA — Attualmente il 96,2% dei pazienti toscani ricoverati per aver contratto il Covid-19 non approdano alla terapia intensiva, secondo un trend in crescita con percentuali dell'85,0% nel 2020, dell'87,2% nel 2021 e del 93,8% nel 2022. Non solo: oggi come oggi sono fra il 40% e il 50% i ricoverati positivi a Covid-19 giunti negli ospedali toscani per cause differenti dal Sars-CoV-2.

Non sono che alcuni dei dati contenuti nell'ultimo studio realizzato dall'Agenzia regionale di sanità (Ars) della Toscana, un'analisi comparativa di cause e traiettorie dei ricoveri di pazienti Covid positivi dal 2020 al 2023 sulla base delle informazioni contenute nelle Schede di dimissione ospedaliera (Sdo).

Si scopre così che dall'alba della pandemia ad oggi il trend dei ricoveri ospedalieri di pazienti positivi al virus ha subito un'evoluzione non solo quantitativa, ma anche qualitativa con complessiva riduzione, tra le altre cose, anche dei giorni di degenza media.

La prima distinzione operata dagli esperti è il bilanciamento fra pazienti giunti in ospedale per Covid e con Covid: "Nei primi 8 mesi del 2023 i ricoveri di pazienti positivi ai test per il Sars-CoV-2 in Toscana sono stati complessivamente 3.946, con 1.624 ricoveri per motivi diversi dalla Covid-19 (41,1%)". 

La quota di ricoveri di positivi al Sars-CoV-2 ricoverati per motivi diversi da Covid-19 è rimasta tra il 20-30% fino alla fine del 2021, per crescere nei primi mesi del 2022. Da allora, recita il report dell'Ars, questa quota oscilla tra il 40% e il 50%.

grafico a candela motivi del ricovero

Ricoveri 'per' o 'con' Covid (Fonte: Ars)

La composizione dei livelli di assistenza necessari si è modificata nelle diverse fasi della pandemia: "In particolare - è stato rilevato - i pazienti che hanno richiesto assistenza in terapia intensiva sono stati il 21,3% nella prima ondata, 15,1% nel periodo inter critico, il 12,6% nella seconda ondata, il 13,4% nella terza ondata, il 11,2% nella quarta, 7,2% nel primo semestre 2022, 4,6% nel secondo semestre del 2022, 5.8% nel primo quadrimestre 2023 e il 3,9% nel secondo".

Il 96,2% dei ricoverati per Covid-19 nel secondo quadrimestre del 2023 non ha effettuato un passaggio in rianimazione. La percentuale era stata l'85,0% nel 2020, l'87,2% nel 2021 e il 93,8% nel 2022.

La traiettoria dei ricoveri grafico a candela

La traiettoria dei ricoveri (Fonte: Ars)

Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno