Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:FIRENZE13°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 16 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Londra, Kate Middleton e la famiglia reale si affacciano dal balcone di Buckingham Palace

Cronaca giovedì 05 gennaio 2023 ore 13:15

Merci pericolose, fior di sanzioni a treni cisterna

polfer

Nel bilancio attività della Polfer nel 2022 ci sono anche decine di controlli su mezzi di trasporto merci. E poi arresti, denunce, incontri con le scuole



TOSCANA — Ammontano a 51mila euro le sanzioni elevate per violazioni alla normativa internazionale per il trasporto ferroviario di merci pericolose, a fronte del controllo di 42 treni cisterna: non è che uno dei fronti su cui ha operato la polizia ferroviaria in Toscana nel corso del 2022, con due Action Week Merci Pericolose e verifiche sui convogli in partenza e in arrivo negli scali terminali regionali.

Il bilancio delle attività della Polfer Toscana nell'anno che si è appena concluso vede 336.764 persone controllate, in aumento rispetto al 2021, 71 persone arrestate e 694 denunciati in stato di liberà, 798 sanzioni amministrative elevate. Il tutto con l'impiego, da parte del compartimento polizia ferroviaria per la Toscana, di 16.021 pattuglie nelle stazioni ferroviarie, di cui 534 impiegate in attività antiborseggio.

Servizio per servizio, i convogli su cui la Polfer ha fatto sentire la propria presenza sono stati 1.372, con 18.639 viaggiatori controllati a bordo treno. Le attività oltre che a bordo anche a terra, fa sapere il compartimento toscano, hanno consentito di rintracciare 15 persone colpite da provvedimenti di cattura, una delle quali raggiunta da mandato di arresto internazionale.

Incrementato di circa il 50% il numero delle richieste di misure di prevenzione per le persone ritenute pericolose e sospette rintracciate negli scali ferroviari della Toscana, mentre alle 13 operazioni Stazioni Sicure disposte a livello nazionale si sono aggiunte 13 giornate denominate Rail Safe Day per prevenire comportamenti anomali o impropri. 

A livello internazionale è proseguita l’attività di cooperazione nell’ambito del network europeo di polizie ferroviarie Railpol, attraverso azioni di controllo congiunte in ambito europeo con 5 giornate dedicate.

Piaga a sé quella dei furti di rame: la Polfer ha operato in contrasto al fenomeno che causa disagi e ritardi nella circolazione dei treni: 106 i servizi di pattugliamento delle linee ferroviarie e 251 controlli ai centri di raccolta e recupero metalli. Sono state 9 le persone denunciate per furto di rame.

Quindi le scuole, con la ripresa delle attività in presenza e quindi anche degli incontri della polizia ferroviaria con gli studenti di medie e superiori. Con il progetto Train to be cool, operatori della Polfer opportunamente formati hanno promosso tra circa 2.000 studenti toscani in 50 incontri la cultura della sicurezza in ambito ferroviario. Sono infatti spesso giovani e giovanissimi i protagonisti di comportamenti pericolosi messi in atto in ambito ferroviario sempre più spesso causa di incidenti gravi. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno