Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:46 METEO:FIRENZE13°22°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 08 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Aliseo, «I libici hanno sparato sul peschereccio per uccidere»

Attualità sabato 14 maggio 2016 ore 12:28

Passatore 2016, già superata quota 2.500

Il via da Firenze dell'edizione 2015

A due settimane dal via, per la corsa di 100 chilometri da Firenze a Faenza è già record di iscrizioni: 29 le nazioni presenti, ed il 15% sono donne



TOSCANA — E' sempre più febbre da "ultra-maratona": allo sparo di pistola che darà il via della corsa mancano ancora due settimane, ma per gli organizzatori della 44/a edizione del "Passatore" in programma il 28 e 29 maggio è già un successo. Lo dicono i numeri delle iscrizioni alla faticosissima corsa di 100 chilometri da Firenze a Faenza attraverso i valichi dell'Appennino che prende il nome dal bandito - Stefano Pelloni, detto il "Passatore"  - che i quelle zone assaltava e rapinava i viandanti: già oltre 2.500 le iscrizioni, di cui 362 donne, 1.100 esordienti e 70 atleti provenienti da 29 Paesi stranieri.

Tra i favoriti per la vittoria finale per gli uomini c'è Giorgio Calcaterra, campione italiano in carica e detentore del miglior tempo al "Passatore" (con il tempo di 6h25'47),  Alberico Di Cecco (secondo nel 2011), l'ucraino Evgeni Glyva (secondo nel 2013), l'altoatesino Hermann Auchmueller (secondo nel 2014 e terzo nel 2013). Tra le donne, occhi sono puntati sulla croata Nikolina Sustic (vincitrice lo scorso anno), Marija Vrajic e la giapponese Majidae Sohn, oltre alle italiane Francesca Canepa ed Elide Del Sindaco. 

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il cadavere di un uomo è stato rinvenuto nei pressi della stazione di Empoli in un edificio dismesso. Indagini in corso da parte della polizia
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità