Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:36 METEO:FIRENZE7°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 08 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Blanco distrugge i fiori di Sanremo e il pubblico fischia

Politica martedì 10 giugno 2014 ore 14:50

Tribunale, protesta di commessi e cancellieri

Carmine Padulo, Funzione Pubblica-Cgil - dichiarazione

Flp Cgil, Cisl Fp, Uil Pa, Usb, Rsu, hanno organizzato un presidio davanti al Palagiustizia di Firenze per dire no al lavoro festivo e domenicale



FIRENZE — Cancellieri, assistenti giudiziari, commessi, autisti, impiegati d'ordine, tutti riuniti per dire no al lavoro domenicale e festivo. Funzione pubblica Cgil, Cisl Fb, Uil Pa, Confsal Unsa, Usb, Rsu, hanno dato appuntamento ai lavoratori per un presidio di fronte al Palazzo di Giustizia di Firenze

Al centro della protesta, la gestione del lavoro nelle giornate festive, che secondo i sindacati, “costringe alla presenza fisica in ufficio, anche se il PM non è presente e se il Tribunale è chiuso”. I rappresentanti sindacali fanno sapere che “era stata raggiunta una mediazione con il Procuratore Giuseppe Quattrocchi”, ma che l'accordo è venuto meno con la nuova amministrazione. 

I lavoratori chiedono che il lavoro domenicale sia garantito tramite reperibilità, con la presenza in ufficio solo in caso di indifferibili esigenze. 

“Stiamo tentando in tutti i modi di dialogare, ma se non avremo risposte andremo verso lo sciopero”, fanno sapere. I rappresentanti denunciano che quella dell'orario festivo è "la punta dell'iceberg" di una situazione che vede "l'organico ridotto all'osso e il personale che si trova a dover svolgere anche attività diverse da quelle del proprio profilo professionale".

Ascolta l'intervista a Carmine Padulo, Funzione Pubblica Cgil


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno