Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:54 METEO:FIRENZE16°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 05 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Karima El Marough: «E' stato un incubo, adesso rivoglio la mia vita»

Cronaca martedì 02 agosto 2022 ore 13:10

Truffatore seriale di anziani conclude la fuga in A1

Agenti di polizia con il bottino ritrovato nell'auto del giovane fermato
Agenti di polizia con il bottino ritrovato nell'auto del giovane fermato

Il giovane è stato bloccato dalla Polizia. Nella sua auto ritrovati gioielli, denaro contante, un Rolex e le fedi nuziali di una delle vittime



AREZZO — Al termine di un'operazione lampo, la polizia ha individuato e bloccato un giovane di 24 anni ritenuto responsabile di una raffica di truffe ai danni di anziani con la tecnica del cosiddetto "falso arresto". In auto aveva nascosto un sostanzioso bottino.

Il malvivente utilizzava sempre lo stesso modus operandi: telefonava a casa degli anziani presi di mira e raccontava loro che il figlio o la figlia aveva provocato un incidente e sarebbe finito in galera se i genitori non avessero elargito immediatamente una forte somma. Un fantomatico avvocato era pronto a  passare a ritirarla. 

Con questo sistema è stata raggirata anche una vedova di 87 anni di Santa Margherita Ligure, onvinta a consegnare tutti i suoi averi a un uomo che si spacciava per il salvatore dei suoi figli a suo dire "arrestati per averla combinata grossa". La donna si è così privata anche della propria fede e di quella del defunto marito, con incisa la data di nozze.

Ma stavolta l'odioso reato è stato fermato. La signora, accompagnata dal figlio, ha denunciato subito l'accaduto ai carabinieri che hanno attivato le ricerche del giovane truffatore, inviandone la descrizione a tutte le forze di polizia.

Le pattuglie della polizia stradale di Arezzo e Firenze hanno così rintracciato, lungo il tratto aretino dell'autostrada del Sole, una Fiat 500L sospetta, e con una manovra a tenaglia l'hanno fermata in sicurezza su una piazzola di sosta.

In un primo momento il guidatore, ossia il ragazzo di 24 anni, con numerosi precedenti, ha fatto il vago. Ma i poliziotti hanno proceduto con il controllo ed hanno trovato, nel cruscotto dell'auto, occultato tra i cavi elettrici, un involucro con dentro 36 monili in oro, un orologio Rolex e 5.700 euro in contanti. Tra i preziosi anche le fedi dell'ultima vittima.

Il giovane raggiratore è stato denunciato ma le indagini proseguono.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lo scontro è avvenuto attorno all'ora di pranzo e ha coinvolto due automobili. Due uomini, una ragazza e due minorenni sono stati portati in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Lavoro