comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:29 METEO:FIRENZE7°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 16 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
#IoApro, la cena (con 90 clienti) nel ristorante milanese: «La pandemia non è come ce la raccontano»

Attualità giovedì 03 dicembre 2020 ore 15:00

Addio al maestro della terracotta

Iseno Pesucci
Iseno Pesucci (foto tratta dalla pagina Fb del Comune di Cavriglia)

Ci ha lasciato il pittore e scultore Iseno Pesucci per tutta la vita legato al suo territorio. Il sindaco: “persona di grande umanità”



CAVRIGLIA — Se ne è andato a pochi giorni dal compleanno – aveva appena compiuto 82 anni - Iseno Pesucci, pittore, scultore e artista a tutto tondo nato a Montegonzi nel 1938 ma vissuto a lungo in un’altra frazione di Cavriglia, il borgo di Meleto.

E si è spento – come ricorda il Comune in un post su facebook – a pochi giorni dalla festa di Santa Barbara, la patrona dei minatori, cui era particolarmente legato, “uno dei momenti simbolici più importanti per lui. Aveva gli occhi pieni di tenerezza e di luce ed era un magicien de la terre”.

Iseno si è dedicato molto alla scultura in terracotta e alcune sue opere sono ogni giorno sotto gli occhi di tutti: sono suoi gli orci in terracotta collocati su una delle rotatorie di Cavriglia così come il libro in terracotta e la statua della Santa Patrona presso la chiesa di Santa Barbara, quella di Padre Pio, oltre a molte statue della Madonna collocate in varie chiese del territorio.

Non solo, la sua firma la conoscono anche all’estero perché ha realizzato – sempre in terracotta - gli stemmi del Comune che l’amministrazione ha donato alle città gemellate di La Chapelle Saint Mesmin in Francia e Mellieha a Malta.

“Grande l’impegno anche nell’associazionismo: per il Calcit ha realizzato 6000 mattoncini in terracotta con il logo dell’associazione e molte altre opere che nel tempo ha donato, oltre ad aver realizzato la croce in legno collocata a poche centinaia di metri da casa sua, che ricorda la strada storica de La Crocina” ricordano dal Comune.

“Poco tempo dopo don Foresto Bagiardi si è spento Iseno Pesucci – ha detto il sindaco Leonardo Degl’Innocenti -, un artista, una bella persona dotata di grande umanità che si era spesa molto per il suo territorio e la sua comunità nel corso della sua vita. Siamo profondamente dispiaciuti per questa scomparsa che chiude un anno davvero durissimo sotto tutti i punti di vista”.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità