Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 11° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 28 febbraio 2020

Attualità mercoledì 22 gennaio 2020 ore 17:05

Dini incoronato “Artista del panino 2019”

Giacomo Dini durante la presentazione del Panino di Montevarchi alla Festa del Perdono 2018

Il cuoco ha presentato un gustoso sandwich gourmet che ha convinto la giuria del concorso tenutosi a Rimini



MONTEVARCHI — Ci sono voluti creatività, esperienza ed equilibrio per scegliere tra 35 ingredienti di una mistery box quelli giusti per preparare un panino gourmet. Giacomo Dini – cuoco presso la pasticceria Bonci di Montevarchi – ci è riuscito aggiudicandosi il titolo di “Artista del panino 2019”.

Giacomo ha così vinto la finale del concorso organizzato dall’azienda Vandemoortele, leader nei prodotti da forno surgelati, che si è tenuta ieri nell’ambito della 41ma edizione di Sigep - Salone Internazionale di gelateria, pasticceria, panificazione artigianali e caffè - di Rimini.

Dopo aver superato le quattro tappe del concorso – a Milano, Roma, Matera e Verona – Giacomo Dini è approdato in finale dove ha sfidato Giulia Della Motta.

Il cuoco montevarchino ha battuto l’avversaria con un panino ai cereali con salmone affumicato, radicchio e altri ingredienti trovati nella mistery box consegnata a sorpresa ai concorrenti. Intuizione e velocità nell’assemblare i prodotti oltre a una grande esperienza nell’ideazione di nuovi panini, hanno portato Giacomo a presentare un piatto che ha convinto la giuria di esperti presieduta da Max Mariola, chef televisivo di Gambero Rosso Channel e Rai Premium. La gara è stata presentata dalla food influencer Valentina Scarnecchia.

Giacomo Dini è noto in Valdarno anche per aver ideato il “Panino di Montevarchi” che ha proposto in occasione delle Feste del Perdono 2018; il cuoco ha rielaborato il classico piatto della festa – i rocchini di sedano e pollo valdarnese in umido – in versione sandwich. Un piatto nuovo ma dai sapori tradizionali per rendere omaggio alla sua città.



Tag

Zaia: «Grazie all'igiene dei veneti solo 116 positivi, i cinesi? Li abbiamo visti tutti mangiare i topi vivi»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità