Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:57 METEO:FIRENZE15°24°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 04 ottobre 2022

— il Blog di

​Memento celebrare semper

di - venerdì 04 marzo 2022 ore 07:30

La vita è fatta di alti e bassi. E quando ci sono i bassi tutto diventa immensamente complicato.

Un po' come quando ci diciamo di aver bisogno di prendere una boccata d’aria, magari passeggiando su uno dei bellissimi lungo mare della nostra amata Toscana, e ci svegliamo con un temporale all’orizzonte ed allerta meteo per forte vento! Che fare?

Sicuramente mettere su il broncio e iniziare a dire che: “Quando decido io di fare qualcosa va sempre tutto a rotoli!” non solo non serve assolutamente a niente, non fa tornare il sole, ma anzi, diventa controproducente.

Dobbiamo cambiare modalità, senza per questo cambiare l’obiettivo finale. Se il nostro intento era quello di staccare e prendere una boccata d’aria, questo è ciò che dobbiamo fare!

Qualsiasi nuvola la vita metta sul nostro orizzonte, noi dobbiamo rimboccarci le maniche e andare avanti. E perché no, se capita l’occasione, festeggiare!

C’è sempre un buon motivo per festeggiare e mai uno abbastanza importante per non farlo. Anche quando tutto sembra andare nel verso sbagliato.

Come ho già scritto anche nel blog dello scorso anno, io non riesco, neanche alla soglia dei quaranta anni, a non festeggiare il mio compleanno. Ogni volta che si avvicina marzo, inizio a fremere come una bambina e ad immaginare come poter rendere magico quel giorno. Ovviamente ad oggi, con le immagini della guerra così strazianti, così difficilmente comprensibili, tutto perde di splendore e di vitalità. Il velo oscuro a cui mi riferivo qualche articolo fa sembra essere costantemente posato sulle nostre vite. Ma, anche se con fatica, credo che festeggiare la vita possa essere un modo per dire no alla morte ingiusta. Ovviamente è un parere personale e prendetelo come tale.

Lo scorso anno non era fattibile fare chissà che, ma ho comunque passato un pranzo speciale, che rimarrà per sempre nei miei ricordi più cari, un pranzo con tutti e due i miei genitori e mia sorella. Semplicemente noi quattro. Poi sono arrivate le nuvole, le grandi nuvole all’orizzonte che hanno portato via con sé un bel po' di pace, serenità e spensieratezza. Ma, nonostante ciò, anche quest’anno voglio festeggiare. Perché c’è sempre un buon motivo per festeggiare, e quando è difficile scorgerlo, dobbiamo impegnarci di più, cercare meglio dentro di noi.

Festeggiare, inteso nel termine più ampio di prendersi del tempo per essere felici di qualcosa e condividere tale gioia con chi amiamo, deve essere una delle nostre priorità, nonostante tutte le pesantezze e le brutture che la vita, purtroppo, ci regala.

Se vediamo solo la parte difficile, quella complicata, quella ingestibile, tutto sembrerà ancora più insormontabile. Ci sentiremo sfiniti, sopraffatti e privi di energie, magari proprio quando avremmo necessità di poter essere al massimo delle nostre possibilità. Quindi finiremo con il farci un torto da soli. Se, al contrario, ci prenderemo il nostro tempo per respirare a pieni polmoni e per festeggiare noi stessi, i problemi saranno sempre lì, ma noi saremo un po' più carichi per gestirli!

Perché, dopo il dannunziano Memento audere semper, c’è anche il Memento celebrare semper!

Nella speranza di poter presto festeggiare tutti insieme la fine di indicibili barbarie.


L'articolo di ieri più letto
A scoprire i corpi dei due, fiorentini, sono stati i carabinieri a seguito dell'allarme lanciato da una donna che non riusciva a contattarli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità