Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 01 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Caso Cospito, in Senato scoppia la bagarre per le parole di Balboni (FdI). Il Pd lascia l'aula per protesta

Attualità sabato 08 gennaio 2022 ore 10:35

Covid e burocrazia “In un giorno 140 chiamate"

Lo sfogo (e il racconto) di un medico di famiglia, subissato di telefonate e di troppa burocrazia: "Cercate di comprendere le difficoltà del momento"



VALDERA — Nei mesi più duri della pandemia, da Marzo di due anni fa, spesso e volentieri, in prima linea, sguarniti e senza il necessario sostegno, ci sono stati loro, i medici di famiglia. E proprio una di loro, su Facebook, ha voluto dar sfogo alla situazione di questa categoria di medici, cercando di dare anche consigli per i cittadini in questo momento critico sul fronte sanitario.

"In queste ultime settimane la situazione è esplosa, siamo subissati di incombenze burocratiche, hanno scaricato su di noi tutto quello che non riuscivano a fare - ha scritto - il Green pass è sbagliato? Chiama il tuo medico; non mi arriva la guarigione? Chiama il tuo medico; la Regione non ha messo abbastanza posti per i tamponi? Chiama il tuo medico; mi tocca andare a Grosseto per il tampone? Chiama il tuo medico".

"In tutto questo, la povera Lucia con la febbre alta, il povero Marco con il mal di pancia e la povera Gina con un fortissimo mal di schiena trovano il telefono occupato per ore e ore, si arrabbiano perché non riescono a contattare il proprio medico. Con tutta questa burocrazia ci hanno tolto il tempo di fare i medici - ha continuato - il tempo però va trovato, perché queste persone hanno bisogno, ma la giornata dura 24 ore anche per noi e per richiamare le persone che hanno trovato il telefono occupato fai le 10 e mezzo di sera in ambulatorio. Tutto questo è insostenibile: nella sola giornata di lunedì ho risposto personalmente a più di 140 chiamate".

"Chi si è trovato in ambulatorio in queste ultime settimane si è reso conto benissimo della situazione - ha continuato - se trovate occupato, richiamate più tardi, non fate 10 chiamate di fila. Se non trovate risposta magari stiamo visitando qualcuno in quel momento. Se chiamate fuori orario di ambulatorio e non rispondiamo magari siamo a farci una doccia o stiamo leggendo una favola ai nostri figli  anche noi siamo umani e ci hanno davvero strizzato come spugne".

"Ce la sto davvero mettendo tutta, sacrificando molto, forse troppo. Voi cercate di comprendere la difficoltà del momento", ha concluso.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo è stato soccorso in codice rosso con l'ausilio dell'elicottero Pegaso che l'ha trasferito d'urgenza in ospedale a Siena
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Edit Permay

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Monitor Consiglio

Monitor Consiglio

Attualità

Cronaca