Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE10°17°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 13 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lite Conte-Lautaro, il finto match di boxe ad Appiano

Lavoro lunedì 22 gennaio 2018 ore 17:45

Magona, 60 lavoratori nel limbo

ArcelorMittali (Foto tratta dal sito dell'azienda piombinese)

Dal confronto tra ArcelorMittal e organizzazioni sindacali è emersa la necessità di un incontro urgente con il presidente Arvedi



PIOMBINO — Si è svolto l'atteso incontro tra Rsu, segreterie Fim, Fiom e Uilm e la direzione di ArcelorMittal sul futuro della fabbrica di Piombino in base all'accordo preliminare tra ArcelorMittal e Arvedi per la cessione dello stabilimento indotta dall'Antitrust per consentire l'acquisizione dell'Ilva di Taranto (leggi qui sotto gli articoli correlati).

"In questa fare - si legge in un comunicato firmato da Fim, Fiom, Uilm e la Rsu - l'azienda ha dichiarato che in base all'accordo preliminare sottoscritto, al termine del periodo di 12 mesi in cui ArcelorMittal manterrà operativa a Piombino la linea di verniciatura 2, in attesa del compimento di una zinco-verniciatura a Genova, Am smonterà la suddetta linea e di conseguenza trasferirà i 60 lavoratori presso il sito di Genova".

Una preoccupazione che aleggiava da giorni dal momento che nell'accordo ArcelorMittal-Arvedi rimane fuori proprio la linea verniciatura 2 (leggi qui sotto gli articoli correlati).

Possibilità assolutamente inaccettabile a detta delle organizzazioni sindacali. "Vicenda importantissima (quella di Taranto, ndr), non è accettabile che si voglia far pagare il prezzo di tale operazione ai 60 lavoratori della Verniciatura di Piombino".

Durante l'incontro le organizzazioni sindacali hanno ribadito "la rilavante necessità per tutto lo stabilimento di incontrare quanto prima il presidente Arvedi, conoscere il suo piano industriale e le garanzie sociali ed occupazioni per i lavoratori di Magona". Per questo è stata già inviata una richiesta urgente di incontro.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Regione ha predisposto un calendario che prevede, dal 12 al 15 Maggio, l'apertura graduale delle agende. Ma scarseggiano i posti per i sessantenni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Franco Bonciani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Sport