Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:56 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 29 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il ministro Guido Crosetto canta Bella Ciao alla serata con Fiorello per il Bambino Gesù

Cronaca mercoledì 28 giugno 2017 ore 09:08

"Polverini socialmente pericoloso"

Katia Dell'Omarino, la vittima

Le conclusioni dei periti nominati dal giudice Ponticelli per tracciare il profilo psicologico dell'uomo accusato dell'omicidio di Katia Dell'Omarino



SANSEPOLCRO — Il lavoro dei periti che dovevano tracciare il profilo psicologico di Piter Polverini - il 25enne detenuto nel carcere di Arezzo per l’omicidio di Katia dell’Omarino, avvenuto nella notte tra l’11 e il 12 luglio del 2016 - si è concluso con una i risultati presentati ieri.

Secondo gli esperti Polverini sarebbe un soggetto socialmente pericoloso e con un vizio parziale di mente perché soffre di un disturbo della personalità multipla. 

Sotto la lente d'ingrandimento dei periti c'è stata soprattutto la ferocia con cui Polverini si sarebbe accanito sulla donna, uccidendola a martellate, per un litigio che parrebbe scatenato dal diverbio sul pagamento di una prestazione sessuale consumata tra i due. Dieci euro, così poco per scatenare quella furia che ha stroncato la vita dell'allore 41enne Katia. 

Con questa perizia il processo al 23 enne di San Giustino potrebbe incanalarsi verso una breve conclusione. Il pm Giulia Maggiore ha chiesto per lui una pena di 25 anni, la difesa ha chiesto lo sconto di un terzo della pena. 

Il 10 luglio si torna in aula e potrebbe essere il giorno della sentenza. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel capannone c'era marijuana per un profitto di un milione l'anno e 88 lampade alimentate con allaccio abusivo. La droga destinata al nord Europa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Sport