Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 07 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, per il debutto di Chiara Ferragni, Morandi canta l'inno di Mameli. Le anticipazioni della prima serata

Attualità mercoledì 10 febbraio 2016 ore 10:52

No alla prescrizione, la strage al Carnevale

Foto DadaBoom

Manifestazione dell'associazione "Il mondo che vorrei", dei familiari delle vittime della strage, per mantenere alta l'attenzione sul processo



VIAREGGIO — Con le pettorine gialle, i familiari delle vittime, hanno manifestato lungo il percorso del corso mascherato sui vialia amare di Viareggio. Gli striscioni recitavano la scritta: No alla prescrizione.

La notte del 29 giugno 2009, il treno merci 50325 Trecate-Gricignano, con il suo convoglio di quattordici carri cisterna contenenti Gpl, deragliò passando dalla stazione di Viareggio. Una delle cisterne fu perforata e il gas che ne uscì invase la vicina via Ponchielli, incendiandosi. 

Undici persone morirono in pochi minuti, due furono stroncate da un infarto, molte altre rimasero gravemente ustionate e morirono anche a distanza di settimane, 32 le vittime.

Per la strage sono state rinviate a giudizio 33 persone, tra cui l'allora ad di Fs Mauro Moretti, dirigenti e funzionari di altre società del gruppo, società a cui il convoglio apparteneva o che ne avevano curato la manutenzione. I reati contestati dalla Procura sono disastro ferroviario colposo, incendio colposo e omicidio e lesioni colpose plurime. Il processo è ancora in corso.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Originaria di Milano, in Toscana aveva svolto gran parte della sua carriera. Giallo sulla sua morte, gli investigatori non escludono alcuna ipotesi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità