Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:25 METEO:FIRENZE13°20°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 07 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Laura Boldrini racconta la sua malattia: «Ho scoperto per caso il tumore: è stata come un'onda anomala che mi ha travolto»

Attualità martedì 09 febbraio 2016 ore 10:05

"Al Forteto i condannati sono ancora al lavoro"

La denuncia dei membri della Commissione d'inchiesta del Consiglio regionale che hanno visitato la sede della cooperativa: "Prendono lo stipendio"



VICCHIO — C'erano persino i carabinieri fuori dai cancelli della cooperativa di Vicchio in occasione della visita effettuata ieri della Commissione d'inchiesta presieduta dal Consigliere regionale Pd Paolo Bambagioni. Segno di un clima tutt'altro che sereno. I membri della Commissione, secondo quanto raccontato dal consigliere regionale della Lega, Jacopo Alberti, hanno incontrato il presidente Ferdinando Palanti

"E' emerso che due condannati al processo - ha raccontato Alberti - sono ancora a libro paga. Goffredi risulta lavorare nei campi, nonostante i lavoratori smentiscano di averlo mai visto li. Mentre Pezzati risulta come tecnico ma ha mantenuto l'ufficio di quando era presidente".

"Non c'è stata alcuna discontinuità con il passato - ha aggiunto Stefano Mugnai, consigliere di Forza Italia - e i lavoratori non vogliono capire che questo è il vero danno per la cooperativa".

Luigi Goffredi è uno dei due fondatori della comunità, insieme a Rodolfo Fiesoli, mentre Stefano Pezzati è stato presidente dell'associazione.  

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il commissario per l'emergenza Covid Figliuolo: "Sarà un'apertura graduale visto il buon andamento della campagna vaccinale contro il Covid-19"
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità